Valtellina WebTaormina WebBlogSicilia

Esito sondaggio: l’operato di Lapunzina? Decisamente buono, ma…

Esito sondaggio: l’operato di Lapunzina? Decisamente buono, ma…
26 agosto 2012

E’ stato chiuso venerdì il sondaggio di Cefalù Web che chiedeva un giudizio sull’operato del Sindaco Lapunzina.

Queste  erano le opzioni tra cui scegliere:

1) Ottimo

2) Buono

3) Sufficiente

4) Insufficiente

Il 34% dei votanti ha giudicato “Buono” l’operato del nuovo Sindaco di Cefalù. Il 27% si è dichiarato entusiasta (“Ottimo”) dei primi mesi di Lapunzina. Viceversa, il 24% ha espresso un giudizio negativo sull’operato della nuova Amministrazione (“Insuffciente”). “Sufficiente” è stato il giudizio espresso dal 15% dei votanti.

Come interpretare questi dati?

Risulta evidente come la maggioranza dei cittadini di Cefalù sia soddisfatta del modo in cui il Sindaco sta operando per la città. Sommando le percentuali di coloro che hanno giudicato “Buono” o “Ottimo” il modo di agire della nuova Amministrazione, si ottiene un valore pari al 61%. Percentuale decisamente maggiore della metà dei votanti. Se a questo dato viene aggiunto quello relativo a coloro che hanno selezionato l’opzione “Suffciente” si ottiene un valore complessivo pari al 76%. Per i 3/4 dei cittadini, quindi, Lapunzina si colloca al si sopra della sufficienza.

Rimane un dato da non trascurare. Per il 24% dei lettori il Sindaco non sta operando in modo soddisfacente (“Insufficiente”).

 Perché i risultati del sondaggio non posso essere considerati rappresentativi, in modo assoluto, dell’opinione dei cefaludesi?

Nonostante, statisticamente, il numero dei rispondenti al sondaggio potrebbe essere considerato sufficiente al fine di estendere i risultati ottenuti all’universo di riferimento (tutti i cittadini di Cefalù), ci sono delle motivazioni metodologiche che non rendono possibile la generalizzazione dei risultati:

–          Per poter generalizzare i risultati è necessario costruire un campione casuale semplice (vale a dire che ogni membro della popolazione di riferimento deve essere scelto casualmente e avere le stesse possibilità di essere selezionato rispetto agli altri membri). In questo caso non è stato costruito un campione ma si è verificato il fenomeno dell’auto-selezione dei rispondenti.

–          La tecnica di rilevazione utilizzata (sondaggio su un sito web) incorre nella problematica del digital divide generazionale. Non tutte le fasce della popolazione hanno la stessa dimestichezza con il pc e con internet. Essendoci delle fasce che accedono in misura nettamente minore al web rispetto ad altre, ne consegue che il parere di quelle stesse fasce è presente in minima misura nei risultati del sondaggio.

I metodi di ricerca utilizzati, tuttavia, consentono di ottenere risultati altamente indicativi del pensiero dei cittadini di Cefalù.



Commenti

Post nella stessa Categoria