Miccichè e Crocetta, sembra esserci l’accordo

Miccichè e Crocetta, sembra esserci l’accordo
11 settembre 2012

I sondaggi di questi giorni mostrano l’incertezza su chi sarà il futuro Presidente della Regione, ma manifestano chiaramente un dato: chiunque vincerà avrà difficilmente una maggioranza parlamentare.

Sarà quindi necessaria, al fine di governare, una coalizione allargata che comprenda più partiti anche di schieramenti inizialmente opposti.

In questo confuso scenario, Gianfranco Miccichè e Rosario Crocetta, sembra si siano accordati per una collaborazione post-elettorale, una collaborazione fra i partiti che li sostengono.
A riguardo Gianfranco Miccichè afferma: “Dico solo che le convergenze con Crocetta, se ci saranno, potranno emergere anche prima del voto”.

Autorevoli fonti dei due schieramenti confermano che il Grande Patto c’è già.
Un senatore del PD afferma appunto: “L’accordo è stato fatto alla vigilia della rottura di Micciché e Lombardo con il Pdl”.

Il Segretario Regionale del Pd Sicilia e deputato all’Ars Giuseppe Lupo smentisce tutto: “Non c’è nessun accordo e noi siamo per un programma di discontinuità con il passato. La ricerca di una maggioranza d’aula passerebbe attraverso un normale confronto parlamentare sul merito dei provvedimenti”.
Le parole di Lupo escludono accordi preventivi ma non la possibilità che questi avvengano dopo il voto.

Non si discosta dal discorso di Lupo il candidato Crocetta: “Non mi risultano patti per il post-elezioni. E io invito anzitutto gli elettori di sinistra a darmi una maggioranza onde evitare la necessità di accordi. Se dovesse essere necessario stringere delle intese successive al voto, le farei con le persone oneste che siederanno in parlamento. Al di là del gruppo di appartenenza”.

Sembra che la classe politica siciliana sia nuovamente pronta per una coalizione allargata.



Commenti

Post nella stessa Categoria