Allarme cinghiali a Cefalù e possibili soluzioni

Allarme cinghiali a Cefalù e possibili soluzioni
21 settembre 2012

In questi giorni ed in queste ultime settimane, più volte siamo venuti a conoscenza del fatto che i cinghiali sono stati avvistati sempre più spesso nelle campagne, anche limitrofe al centro urbano.
Il problema non è di poco conto considerando che gli animali distruggono completamente i campi degli agricoltori e coltivatori e quindi causano ingenti perdite economiche individuali.

Essendo i cinghiali animali crepuscolari e notturni, il problema viene complicato in misura maggiore.
Per quanto concerne la loro aggressività, essi sono animali che non ci pensano due volte a caricare anche l’uomo nel caso in cui si trovino minacciati e senza via di fuga.

Sostiene Vincenzo Allegra, presidente Movimento Gattopardi: “La perdita economica  è enorme, tuttavia, non si riesce a dare una cifra ben definita, anche perché gli agricoltori non lo denunciano; lungaggini burocratiche, di fatto, ne impediscono il risarcimento in breve tempo. E’ tempo di cominciare a cambiare. In realtà, per ragioni quasi tutte legate alla gestione politica, il Parco delle Madonie ha svolto  con difficoltà e senza grandi risultati il controllo e la salvaguardia del territorio.”

Tra i rimedi consigliati e che possono essere adoperati in maniera autonoma, sembra funzionare in maniera efficiente l’odore dell’orso. Questo infatti, sembra spaventare e far scappare i cinghiali.
L’applicazione consiste nel montare dei paletti lungo il margine dei campi. Su questi, è necessario montare una striscia di metallo che produce un riflesso abbagliante e delle spugne impregnate della sostanza, la quale si può ordinare anche via Internet. Un sito Internet dal quale ordinarla è il seguente, tedesco:  http://www.hagopur-shop.de/. Il link specifico del prodotto è il seguente: http://www.hagopur-shop.de/Hagopur+Wildschwein+Stopp+blau+400ml.htm. Ringraziamo Vincenzo Gerone per la segnalazione.

Un altro rimedio, frutto probabilmente più di leggende metropolitane che di evidenza scientifica, è l’utilizzo dei capelli. Si sostiene che spargendo capelli umani attorno ai campi, i cinghiali, sentendo e riconoscendo l’odore dell’uomo, si allontanerebbero. I barbieri ringrazieranno.

 

 



Commenti

Post nella stessa Categoria