Cefalù Calcio – Igea Virtus: Tabellino e Pagelle

Cefalù Calcio – Igea Virtus: Tabellino e Pagelle
22 settembre 2012

Cefalù – Igea Virtus 1-1


Cefalù: Fiduccia, Castiglione, Compagno M. (66′ Culotta), Geraci, Schichi, Compagno F., Villafranca (27′ Zangara), D’Amico, Cane, Cicero, Milia. All. Minutella. A disp.: Giustiniani, Aiello, Serio, Guggino, Barone


 

 

 

Igea Virtus Barcellona: Pontillo, Lo Monaco, Fagone, Mondello (87′ Adamo), Ravidà, Rappazzo, Genovese (80′ Biondo), Pandolfo, Amante, Serraino (66′ Ruggeri), Caccamo. All. Ferrara. A disp.: Accetta, Iannello, Siragusano, Pizzo.

 

 

 

Arbitro: Lo Bello di Agrigento
Reti: 50′ Genovese, 91′ Cicero

Le Pagelle:

Fiduccia 6,5: Nel primo tempo compie un miracoloso intervento salvando il risultato. Incolpevole sul goal. Conferma le ottime sensazioni delle sue prime uscite stagionali. Sicurezza

Castiglione 6: Non soffre particolarmente gli esterni avversari ma non garantisce continuità in fase di spinta. Prestazione sufficiente nel complesso.

Compagno M. 5,5: Oggi la forte difesa cefaludese è sembrata meno sicura del solito. Automatismi da rivedere. Sulla fascia sinistra è mancata la sua spinta.

Culotta (dal 66′) 6: Guadagna punizioni preziose e regala un pò di vivacità. Giovane interessante da rivedere dal primo minuto in campo.

Schicchi 6: Prestazione sufficiente per quello che è stato, ad oggi, il baluardo della difesa del Cefalù Calcio. L’intesa con Compagno non ha funzionato alla perfezione in occasione del goal dell’Igea.

Compagno F. 6: Vale quanto detto per Schicchi. Il goal dell’Igea nasce da un movimento difensivo errato.

Geraci 6,5: Primo tempo in ombra riscattato da una ripresa in cui, nei momenti di difficoltà, è sembrato l’unico in grado di mettere fisico e testa per raggiungere il pari. Prezioso

Villafranca S.V. : Esce nel primo tempo a causa di un infortunio alla spalla. Si è sentita l’assenza delle sue geometrie.

D’Amico 6: Tanta sostanza ma anche qualche imprecisione. Faticatore del centrocampo. Utile nel complesso.

Zangara (dal 27′) 5: Gioca in una posizione inusuale e questa può essere un’attenuante. Non entra mai realmente in partita. E’ un patrimonio che non va sprecato. Da recuperare

Milia 6,5: Nel primo tempo è l’unico attaccante a farsi vedere nel vivo del gioco regalando qualità. Spunti interessanti ed un’occasione sprecata. Cala nella ripresa ma nel complesso la prestazione è più che sufficiente.

Cane 5: La prestazione è buona: tanto movimento, appoggi ai compagni, giocate intelligenti. Quando un attaccante, però, fallisce due palle da rete limpide è inevitabile che la squadra rischi di entrare in difficoltà. La settimana scorsa era stato l’uomo della provvidenza. Si rifarà.

Cicero 7,5: Primo tempo decisamente sotto tono. Ha una capacità di entrare ed uscire dalle partita che è tipica dei grandi numeri 10. Quando sale in cattedra, però, è uno spettacolo da stropicciarsi gli occhi: giocate geniali, tecnica sopraffina, dribbling ubriacanti ed il goal che evita la prima sconfitta stagionale. E’ la scommessa vinta da Minutella. Sublime

All. Minutella 6,5: Rischia il tutto per tutto finendo la gara con un formazione iper-offensiva e la scelta gli dà ragione.  Ha il merito di aver lanciato definitivamente Cicero e Fiduccia. L’impressione è che abbia creato una squadra difficile da superare per carattere ed organizzazione. Ed è primo in campionato…

 

 

 



Commenti

Post nella stessa Categoria