Dipendenti: comunicato dell’Amministrazione e la notizia errata riportata da alcuni giornali

Dipendenti: comunicato dell’Amministrazione e la notizia errata riportata da alcuni giornali
22 settembre 2012

Cefalù Web riporta il comunicato dell’Amministrazione sulla nuova “revisione della pianta organica” dell’Ente che non comporta la “ricerca di 56 nuovi dipendenti comunali”. Si precisa che Cefalù Web non è tra i siti che avevano diffuso la notizia oggetto della precisazione da parte dell’Amministrazione.

E’ del tutto priva di fondamento la notizia, riportata da taluni Organi di stampa, secondo cui questo Ente sarebbe alla ricerca di “cinquantasei nuovi dipendenti comunali”.

La smentita è doverosa,  a fronte delle false aspettative createsi in numerosi cittadini che hanno, con ciò,  intravisto il miraggio dell’impiego pubblico, rimanendo poi delusi nell’apprendere la realtà delle cose.

Invero, l’Ente ha esclusivamente proceduto alla “revisione della pianta organica”, adempimento previsto dalla Legge attraverso il quale si dà periodicamente atto delle esigenze di personale, nei vari profili professionali, sulla base dell’insieme delle funzioni istituzionli da assolvere.

Cosa assai diversa è la possibilità di procedere, in concreto, a nuove assunzioni, stante i vincoli posti dalla Commissione per la Finanza e gli organici degli Enti locali,  istituita presso il Ministero dell’Interno, per un Ente che, come il nostro, è classificato “strutturalmente deficitario”.

Pertanto,  precisa che questa Amministrazione non ha bandito alcun concorso, né risulta avviata alcuna procedura per l’assunzione di nuovo personale. Ragion per cui, si invitano gli Organi di stampa a dar conto delle superiori precisazioni, al fine di evitare l’ingenerarsi di false aspettative da parte dei cittadini, in rapporto a notizie mai diffuse dall’Ente.

Questa Amministrazione, nel rispetto del programma elettorale, proseguirà nell’azione di risanamento delle Finanze pubbliche, onde porre le basi per un autentico sviluppo economico della nostra Città. Solo così si possono garantire solide prospettive occupazionali,  con conseguente benessere per tutti i cittadini. 



Commenti

Post nella stessa Categoria