I grillini rifiutano i rimborsi elettorali, ma i benefits parlamentari?

I grillini  rifiutano i rimborsi elettorali, ma i benefits parlamentari?
14 novembre 2012

 

Il Movimento 5 stelle, stamane, ha depositato  presso l’ufficio di presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana la rinuncia alla riscossione dei rimborsi elettorali.

A riguardo di ciò l’ex candidato grillino alla presidenza , Giancarlo Cancelleri ha dichiarato:”Non accettiamo il rimborso che spetta ai partiti, facendo riferimento al referendum in cui gli italiani hanno affermato che non vogliono il finanziamento pubblico ai partiti. Dopo quanto abbiamo fatto in Emilia-Romagna ed in Piemonte lo stesso accadrà anche in Sicilia”.

I soldi provenienti dal rimborso elettorale   non saranno quindi formalmente restituiti al movimento rimanendo bensì a disposizione del Tesoro.

Tutt’altro che chiare invece in casa 5 stelle le idee sulla destinazione che avranno i residui degli stipendi degli onorevoli grillini.“Dobbiamo decidere – prosegue Cancelleri – se fare una donazione alla Regione, oppure creare un capitolo di spesa da destinare all’imprenditoria giovanile o al microcredito d’impresa”.

Beppe Grillo durante la passata campagna elettorale aveva annunciato che i futuri eletti del M5S avrebbero percepito un’indennità parlamentare dimezzata. L’ex comico genovese aveva infatti dichiarato che l’indennità parlamentare percepita dovrà essere di 5mila euro lordi mensili, il residuo dovrà essere restituito allo Stato insieme all’assegno di solidarietà”.

Un gesto nobile in un periodo in cui le eccessive somme dei rimborsi elettorali vengono sperperate dai partiti in modi al dir poco disdicevoli.

Loro malgrado i grillini dovranno trovare una destinazione alle somme provenienti dagli  altri benefits parlamentari, semmai c’avessero pensato. Benefits quali: la diaria, i rimborsi spese, le spese telefoniche e il trattamento pensionistico con sistema di calcolo contributivo.

La somma di queste voci,  non considerando l’indennità parlamentare dimezzata,  si aggirerebbe intorno agli 8mila euro. In che modo verranno utilizzati questi fondi rimane tutt’ora un mistero.

 

 

 

 



Commenti

Post nella stessa Categoria