Manifestazioni studentesche anche a Termini

Manifestazioni studentesche anche a Termini
26 novembre 2012

Scuola pubblica: anche Termini Imerese partecipa alle manifestazioni contro i tagli previsti dal Governo.

 

Numerosi sono stati i cortei che in questi giorni hanno riempito le piazze d’Italia, in cui gli studenti hanno manifestato la loro contrarietà ai tagli apportati dal Governo alla scuola pubblica. Anche a Termini Imerese i ragazzi hanno manifestato, nei giorni scorsi, il loro dissenso, in accordo e in solidarietà con gli studenti di tutta Italia riguardo ai tagli previsti dal Ddl ex Aprea alla scuola pubblica.

“In qualità di Sindaco di questa Città, – ha dichiarato il sindaco Totò Burrafato, che ha sentito le richieste degli studenti – prendo atto e condivido il dissenso manifestato dai ragazzi, che vedono così ulteriormente ridotta la possibilità di avere un futuro che garantisca loro, la formazione prima e il lavoro dopo”. In una nota inviata al Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano, al Presidente del Consiglio Mario Monti, al ministro dell’Istruzione Francesco Profumo, al neo assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione Nelly Scilabra, il sindaco Burrafato ha avallato le richieste dei ragazzi che si possono così riassumere: meno spese militari, meno sprechi nella spesa pubblica, più risorse per la scuola. Richieste che i ragazzi hanno espresso in sintonia con le altre piazze italiane.

 

Aurora Rainieri



Commenti

Post nella stessa Categoria