Anche a Geraci arriva la Tares

Anche a Geraci arriva la Tares
30 luglio 2013

Il consiglio comunale di Geraci Siculo dà il via libera alla Tares, la tassa rifiuti che rivede il criterio della vecchia Tarsu. Nell’ultima seduta consiliare, presieduto da Piero Scancarello, è stato istituito il tributo comunale Geraci-Siculosui rifiuti e servizi indivisibili, previsto dalla legge di stabilità 2013. Nelle more dell’approvazione del regolamento, per l’applicazione della Tares, il provvedimento avrà decorrenza per l’anno in corso e quindi dall’1 gennaio 2013.

Il tributo assicura la copertura integrale dei costi relativi alla gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati agli urbani, attività qualificata di “pubblico interesse” comprendente la raccolta, il trasporto, il recupero e lo smaltimento dei rifiuti stessi. Per quanto riguarda i pagamenti, gli acconti avverranno con i sistemi di pagamento previsti già per la TARSU (bollettino postale), sul conto corrente da esso dedicato, ad esclusione dell’ultima rata 2013 che va riscossa con F24 o con il bollettino di conto corrente postale. Le scadenze per tutte le utenze domestiche e non domestiche sono il 30 settembre, il 30 ottobre, il 30 dicembre 2013.



Commenti

Post nella stessa Categoria