Intervista a Giuseppe Cammarata

Intervista a Giuseppe Cammarata
9 novembre 2013

In occasione del derby di domenica tra ASD Castelbuono e Castelbuonese abbiamo scambiato due parole con Giuseppe Cammarata che ha militato sia in una che nell’altra società, ottenendo una promozione dalla seconda allaCammarata
prima categoria con la Castelbuonese nella stagione 2011/2012 e nella seguente con l’ASD Castelbuono ottenendo i playoff.

Da ex da entrambe le parti, quali sono i suoi ricordi?

Ricordi molto belli sia da una che dall’altra parte perché con la Castelbuonese due anni fa abbiamo ottenuto la promozione in prima categoria, mentre con l’ASD Castelbuono lo scorso anno abbiamo raggiunto i playoff contro ogni pronostico. Quest’estate mi hanno riconfermato alla guida ma dopo due giornate ho dato le dimissioni.

A cosa sono state dovute le sue dimissioni?

Divergenze con la società e all’interno dello spogliatoio, qualcosa s’era inceppato nei meccanismi e non sentendomi più coinvolto nel progetto abbiamo deciso di comune accordo che forse era meglio interrompere il nostro rapporto.

Dal suo addio L’ASD ha ottenuto sei punti in sei giornate, non sembra essere cambiato molto…

Non ne ho idea, ma sono sicuro che la fortuna girerà anche dalla loro parte, hanno un’ottima squadra che non ha nulla da invidiare agli organici delle società che si trovano ai vertici della classifica attualmente.

Capuana e Scacciaferro, che presidenti sono?

Il primo è un professionista, serio che addirittura mi dava del lei, esigente nel far rispettare regole all’interno della società. Il secondo è una persona sorridente, alla mano, il classico presidente amico dei giocatori e sempre in prima linea per quanto riguarda i bisogni della società.

Sicuramente andrai a vedere il derby di domenica, qual è il tuo pronostico?

Si, andrò a vedere la partita e spero che soprattutto a vincere sia lo sport dentro e fuori il campo in primis, sportivamente spero vinca chi esprimerà il miglior calcio anche se la mia teoria è quella che chi parte con lo sfavore del pronostico sia avvantaggiato, quindi penso che nonostante il divario in classifica a vincere sarà l’ASD.

Per il tuo futuro che progetti hai?

Fino al 30 Novembre sono vincolato con L’ASD, dal primo dicembre qualora dovessero arrivare offerte sia come giocatore che come allenatore-giocatore le valuterò.

 

Giacomo Lombardo



Commenti

Post nella stessa Categoria