Al via da Termini la Targa Florio – Historic Rally

Al via da Termini la Targa Florio – Historic Rally
13 novembre 2013

Si è tenuta oggi 13 novembre presso la sede dell’ACI di Palermo la conferenza stampa di presentazione della Targa Florio – Historic Rally che si terrà il prossimo 16 novembre.targi

Si corre il 16 e 17 novembre 2013 la Targa Florio – Historic Rally 2013, gara valevole per il Campionato Italiano Rally Auto storiche.

La manifestazione, organizzata dall’Automobile Club di Palermo, è un appuntamento di fama internazionale, nota sia per le sue caratteristiche tecnico sportive, sia per la suggestività del luoghi in cui si svolge, nonché per l’accoglienza del pubblico sempre molto calorosa. “Nonostante le grandi difficoltà economiche che l’ACI ha dovuto affrontare negli ultimi anni – ha affermato il Commissario Straordinario ing. Ginacarlo Teresi – siamo riusciti ad organizzare la gara. Il futuro è da pianificare all’insegna dell’unità e della sinergia tra l’ente e i Comuni interessati”.

La Targa inoltre, è stata dichiarata con L.R. del 2002 patrimonio storico- culturale della Regione siciliana. La manifestazione è organizzata in conformità alle norme sportive della FIA (Federazione internazionale dell’automobile) e della CSAI (Commissione Sportiva Automobilistica Italiana dell’Automobile Club d’Italia).

L’edizione 2013 della Targa prevede – per la 1ª volta – la cerimonia di apertura con partenza alle ore 19,00 del 16 novembre da Piazza Duomo a Termini Imerese. L’arrivo è previsto per le ore 18,00 a Collesano nella giornata del 17 novembre. Il percorso prevede una prova speciale denominata Tribune lunga 6,09 km, una denominata Targa di lunghezza pari a 9,19 km, una denominata Polizzi lunga 7,45 km. Tutte le caratteristiche dei tratti delle prove speciali sono state valutate dal personale competente. Le prove non prevedono passaggi nei centri abitati e i limiti di velocità saranno quelli fissati dal C. d. S. ossia 50 km/h nei tratti di trasferimento, 80 km/h nel percorso delle prove speciali. Saranno tre gli equipaggi: uno piemontese, uno femminile e uno siciliano.

“La Targa Florio che ricordo – ha detto il preside volante Nino Vaccarella, pilota storico della Targa – era un evento straordinario che portava in Sicilia e nel nostro territorio, migliaia di visitatori, sportivi e appassionati da tutto il mondo. Mi piacerebbe che la Targa, oggi divenuta ben poca cosa rispetto al passato, torni ai fasti di un tempo, anche se è sempre importante che ci siano delle manifestazioni come queste”.

“Questa è certo una fase di transizione – ha dichiarato il sindaco Totò Burrafato – l’importanza della presenza di un partner privato come la Tecno Piemonte che è partner ship dell’ACI in questa manifestazione e, non ha alcun legame con il nostro territorio, testimonia l’interesse e la voglia di rilanciare la Targa Florio. Desiderio che appartiene a moltissimi siciliani sportivi e non”.



Commenti

Post nella stessa Categoria