Valtellina WebTaormina WebBlogSicilia

Canicattì – Real Cefalù, un pari che fa spettacolo!

Canicattì – Real Cefalù, un pari che fa spettacolo!
19 novembre 2013

Uno spot per il calcio a 5 e per lo sport in generale. Una partita giocata con intensità, agonismo, disciplina tattica, arricchita da grandi individualità, in bilico fino all’ultimo, giocata davanti un palazzetto stracolmo di 1471124_10200877378324757_946018348_n (1)correttissimi tifosi (più di 300) che hanno incoraggiato i propri giocatori dal primo all’ultimo minuto, con trombe, tamburi e bandiere. Un pareggio che lascia tutti contenti, il Real per aver fatto una grande partita in trasferta in un campo difficilissimo, il Canicattì per aver raggiunto un punto in extremis pur andando sotto di due goal.

Di fronte il miglior attacco del campionato contro la migliore difesa. Formazione titolare per mister Manzella che deve rinunciare ad Incognito e Aiello, unica assenza per il Canicattì il forte centrale difensivo Ginex che ha scontato una giornata di squalifica.

Si è giocata la partita che ci si aspettava, con grandi accelerazioni, azioni tambureggianti, contrati duri ma corretti, tiri continui e la palla, impazzita come dentro un flipper, che rendeva ogni azione una potenziale azione da goal.

Dopo una fase iniziale in cui le due squadre hanno badato più a non prendere goal che ad offendere, il Real passa in vantaggio con Allegra. Passano pochi minuti e su grossa disattenzione difensiva il Canicattì ristabilisce la parità. Ancora uno straordinario Allegre porta avanti i suoi, che vengono raggiunti poco dopo su calcio di rigore. Il primo tempo si chiude in vantaggio grazie alla rete di Fuschi, abile a duellare con lo stesso bomber biancoblù ed appoggiare in rete.

La seconda frazione è per duri di cuore. Il Real allunga grazie a Portera, autore tra l’altro di una splendida partita. Il Canicattì non molla ed accorcia nuovamente le distanze. Allegra firma la sua personale tripletta. Ogni contrasto è un duello in cui spicca la grinta di Barranco, la forza di Papa. A quel punto sembra sia fatta, ma i ragazzi guidati da mister Castiglione, spinti da una bolgia ci credono e complice l’infortunio di Isgrò, approfittano della situazione e spingono a tutta. Il Real non regge l’urto e nel finale subisce i due goal che stabiliscono il punteggio di parità.

A fine partita standing ovation per tutti i giocatori con un lungo e spontaneo applauso durato diversi minuti.

Soddisfatto il mister Manzella: “Voglio ringraziare tutti i miei giocatori per la grande partita che hanno disputato. Non sarà facile per nessuno fare punti in questo campo. Il Canicattì ha una rosa molto competitiva ed un “sesto uomo” che può risultare decisivo. I ragazzi hanno dato tutto, sono rimasti sempre concentrati ed hanno ottenuto un ottimo risultato.”

Prossimo appuntamento in casa sabato al Palatricoli contro il Vigor San Cataldo.

 

Canicattì – Real Cefalù = 5 – 5

Real Cefalù: Balistreri, Isgrò, Papa, Fuschi, Allegra; A disp. Cirà, Barranco, Musotto, Saja, Vitrano, Cimino, Portera; All. Nino Manzella;

Marcatori:, 3 Allegra, 1 Portera, 1 Fuschi.



Commenti

Post nella stessa Categoria