Botti di Capodanno: ragazzo colpito da un proiettile a Palermo

Botti di Capodanno: ragazzo colpito da un proiettile a Palermo
1 gennaio 2014

Come ogni ultimo giorno dell’anno, anche il 2013 ha visto i festeggiamenti per il nuovo anno con le esplosioni ed i “botti” che inaugurano il 2014. E, come ogni ultimo giorno dell’anno, sono numerosi gli incidenti che si bottiverificano, coinvolgendo spesso ragazzi minorenni.
A Palermo un quindicenne è stato sottoposto ad un intervento di chirurgia plastica perché ferito ad un mano a causa dell’esplosione di un petardo. Operato d’urgenza, sarà dimesso entro una settimana. Il ragazzo ha perso la terza e la quarta falange del dito medio.

Sempre a Palermo un ragazzo di appena quattordici anni è stato colpito da un proiettile, probabilmente sparato da un balcone, nel quartiere palermitano di Villagrazia. L’episodio è avvenuto intorno alle 20.
Il proiettile vagante ha attraverso il mento e quindi lo sterno del giorno. Operato all’ospedale Civico, avrà 8 giorno di prognosi.

Ancora nel capoluogo siciliano un uomo di 29 anni è stato ricoverato al Civico poiché, intorno alle ore 23.00, poco prima della mezzanotte, ha subito una ferita alla mano dovuta allo scoppio di un petardo.
Infine, un diciassettenne si è dovuto recare in ospedale per un’ustione dovuta ai botti.



Commenti

Post nella stessa Categoria