Gangi Libera teme per i propri concittadini: l’acqua è ancora potabile?

Gangi Libera teme per i propri concittadini: l’acqua è ancora potabile?
23 gennaio 2014

Il gruppo consiliare “Gangi Libera”, oppositore dell’attuale amministrazione guidata dal Sindaco Ferrarello, rende noto che nel paese madonita vi è un’emergenza legata alla potabilità dell’acqua che quotidianamente il-sindaco-di-Gangi-Giuseppe-Ferrarello20121viene erogata ai cittadini.
Infatti, con nota del 20 gennaio 2014, il Dipartimento di Prevenzione – U.O.C. Igiene degli Alimenti, Sorveglianza e Prevenzione Nutrizionale dell’ASP, ha comunicato che l’acqua analizzata e proveniente dalle sorgenti Fegotti- Montagna, ha una concentrazione di alluminio e ferro superiore ai limiti previsti dalla legge.
Nella nota inoltre si apprende che, a causa della recidività della problema “si invita il sig. Sindaco a intraprendere urgentemente tutte le iniziative al fine di verificare ed eliminare la causa di tale non conformità e attuare i relativi provvedimenti intesi a ripristinare la qualità dell’acqua destinata al consumo umano. Nelle more di tutto ciò, si invita a informare, l’utenza del Comune di Gangi a mezzo di Ordinanza Sindacale, che l’acqua in uscita da serbatoio Castello può essere utilizzata solo per uso igienico-sanitario”.

L’opposizione quindi ha presentato un’interrogazione volta a conoscere le iniziative intraprese dall’Amministrazione comunale per risolvere il problema e a comprendere il perché non si sia provveduto ad utilizzare mezzi di comunicazione in grado di raggiungere in maniera più efficace la comunità in merito all’Ordinanza Sindacale emanata in data 21 gennaio.

Il Sindaco, interpellato dalla redazione di Madonie Web, ha tenuto a precisare che, trattandosi di una interrogazione consiliare, risponderà in forma scritta all’opposizione. Inoltre ha voluto tranquillizzare i cittadini di Gangi dichiarando che la vicenda “non è nulla di preoccupante”.



Commenti

Post nella stessa Categoria