Termini Imerese, arrestato giovane pusher sorpreso a spacciare

Termini Imerese, arrestato giovane pusher sorpreso a spacciare
27 gennaio 2014

Nel dicembre 2011, in Termini Imerese, i Carabinieri della Compagnia cittadina, a conclusione di una complessa attività investigativa coordinata dalla locale Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese, carabinieri-pusher-termini
eseguivano n.24 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti soggetti, per concorso del reato di spaccio sostanze stupefacenti del tipo hashish, marijuana, eroina e di flaconi di metadone, emesse dall’Ufficio del G.I.P.. L’attività investigativa della durata 6 mesi, aveva permesso di infliggere un duro colpo al diffuso fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti nella zona di Piazza Bagni di Termini Imerese, divenuta centro nevralgico dello spaccio a cielo aperto.

A distanza di tre anni dalla predetta operazione, i Carabinieri della Compagnia di Termini Imerese sono tornati ad arrestare un altro spacciatore proprio nella medesima Piazza Bagni. Infatti, nel corso del pomeriggio di venerdì scorso, erano appena trascorse le ore 18.30, quando i Carabinieri della locale Stazione, nel corso di un predisposto servizio antidroga, hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti, G.F., termitano classe 1987.

Il giovane pusher, veniva intercettato subito dopo aver ceduto in cambio di denaro, una dose di sostanza stupefacente, ad un altro giovane acquirente, che alla vista dei militari dell’Arma, riusciva a dileguarsi a piedi dandosi alla fuga per le vie limitrofe, mentre il pusher veniva bloccato ed identificato.

A seguito della perquisizione personale G.F., veniva trovato in possesso di tre banconote da 20,00 euro, per un ammontare complessivo di euro 60,00, presunto provento dell’attività di spaccio. La successiva perquisizione domiciliare, effettuata presso l’abitazione dello stesso, permetteva di rinvenire, occultati nella camera da letto, occultato all’interno di un contenitore in alluminio, di grammi 32 di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, suddivisa in 20 dosi opportunamente confezionata 5 involucri.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva tradotto presso il proprio domicilio in attesa del giudizio con rito direttissimo celebratosi nella giornata di sabato, durante il quale il Giudice Tribunale di Termini Imerese ha disposto la convalida dell’arresto e la misura cautelare degli arresti domiciliari per la durata di 10 mesi,  oltre al pagamento di 2.400,00 € di multa.

La sostanza stupefacente recuperata è stata sottoposta a sequestro per essere inviata presso il L.A.S.S. Carabinieri (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti) del Comando Provinciale di Palermo, al fine di accertare l’esatto principio attivo e la campionatura della stessa.



Commenti

Post nella stessa Categoria