La Consulta Giovanile di Isnello incontra il Comitato No Muos

La Consulta Giovanile di Isnello incontra il Comitato No Muos
9 febbraio 2014

Interessante incontro, inserito nel calendario “No Muos No Mafia tour” svoltosi venerdì sera a Isnello, nei locali del Centro Sociale, tra 1779095_10202978617694789_145236417_n (1)alcuni rappresentanti del comitato “No Muos” di Palermo, nonché dell’Associazione Radio Aut e i giovani della Consulta Giovanile Isnellese. Si è parlato di Muos, di diritti negati, di ambiente, ma anche di salute e dinamiche di lotta/resistenza da parte dei cittadini di Niscemi e di tutto il popolo siciliano. A seguito della proiezione di un documentario sono nati degli spunti di riflessione su ciò che è accaduto e accade nel nisseno, ma anche su quello che potrebbe accadere in tutto il territorio siculo quando le “famose” antenne entreranno effettivamente in funzione. Sicuramente è una lotta impari quella portata avanti da parte del coordinamento regionale “No Muos” e dai cittadini contro il più potente dei Governi del mondo, gli Stati Uniti.

Tuttavia è importante parlarne e cercare di sensibilizzare tutti a far nel proprio piccolo qualcosa. A tal proposito, è curioso che molti media e sedicenti intellettuali italiani stiano zitti al cospetto del susseguirsi degli eventi, mentre, soltanto qualche mese fa, venti intellettuali americani, con in testa l’autorevole filosofo Noam Chomsky hanno firmato un documento nel quale esortavano il movimento e tutti i siciliani a continuare nella lotta… e chiedevano altresì al Governo U.S.A. di fermare immediatamente l’installazione della stazione Muos di Niscemi. Questo è quanto si legge nel documento: “Il progetto Muos e la militarizzazione della Sicilia non sono nell’interesse dei cittadini americani. Condanniamo fermamente le violenze contro i manifestanti e chiediamo che il loro diritto di parola e protesta venga rispettato. Esprimiamo la nostra piena solidarietà con la società civile siciliana in protesta contro il Muos.” Una chiara presa di posizione che dovrebbe farci riflettere.

 

Dunque, in ultimo, bisogna parlare di Muos e dei rischi che derivano dalla sua entrata in funzione. E’ una sfida che incombe su tutto il popolo siciliano. Per questo colgo l’occasione per ringraziare, a nome di tutta la Consulta Giovanile di Isnello, l’attivista Elio Teresi per aver accolto il nostro invito, crediamo che questo incontro si inserisca perfettamente nel percorso di crescita comune intrapreso in questi mesi da parte nostra.

Segretario della Consulta Giovanile di Isnello

Giuseppe Di Martino



Commenti

Post nella stessa Categoria