Castelbuono; Nasce ufficialmente l’associazione ristoratori

Castelbuono; Nasce ufficialmente l’associazione ristoratori
24 marzo 2014

Riconosciuta come patria dell’enogastronomia del palermitano a Castelbuono nasce ufficialmente l’associazione dei ristoratori castelbuonesi, prima del genere nelle Madonie, hanno aderito le strutture ricettive: Antico Baglio, Al Castello, Rua Fera, Cicas, Nangalarruni, Utrappitu, La Pergola, Romitaggio, Don Jonh, Vecchio Palmento, Palazzaccio, La Lanterna, La Tavernetta, Relais Sant’ Anastasia e Masseria Rocca Di Gonato.

Il sodalizio si è dotato di direttivo composto da: presidente onorario il giornalista Ivan Mocciaro, presidente Natale Allegra, vice presidenti, Giuseppe Carollo e Salvatore Baggesi, segretario Filippo Botta, consigliere Giovanni Barreca.

Il centro collinare delle Madonie ha una lunga tradizione culinaria apprezzata in tutto il mondo, e l’eccellenza nella gastronomia è stata in questi anni la vera forza dei ristoratori che hanno deciso di condividere dei percorsi comuni, fare squadra per valorizzare le identità gastronomiche e le bellezze artistiche di un territorio caleidoscopio di saperi e sapori di grande pregio. Tra gli scopi associativi la salvaguardia, diffondere e promuovere i canoni della gastronomia castelbuonese, favorire l’interscambio culturale e professionale tra operatori e tra operatori e la collettività; diffondere strumenti e metodi didattico-formativi, riqualificazione e crescita professionale dei ristoratori e dei loro dipendenti; ideare, promuovere e partecipare ad eventi, attività ed iniziative in Italia ed all’estero; Evidenziare il riconoscimento dei ristoranti castelbuonesi di qualità e/o delle aziende di produzione dolciaria e dei prodotti da forno,  attraverso l’attribuzione di targhe o altri segni distintivi che identifichino quei locali nei quali si attua una cucina o una produzione appartenente alla tradizione castelbuonese; Organizzare concorsi, mostre, fiere, catering e serate a tema al fine di divulgare il patrimonio enogastronomico o le tipicità territoriali; Rappresentare e tutelare i diritti ed i legittimi interessi degli associati; Favorire la costituzione di Enti (cooperative, consorzi, associazioni di impresa ecc…) di categoria o territoriali per gli acquisti, le vendite e lo sviluppo di vendite collettive o per la promozione commerciale e turistica degli associati; Favorire consulenza ed assistenza legale, fiscale, tributaria, tecnica, economica.

Sin dalle prossime settimane sarà avviato un tavolo di confronto con l’amministrazione comunale di Castelbuono per parlare dei problemi che riguardano la categoria, inoltre presto sarà anche predisposto un calendario delle manifestazione ed eventi che l’associazione ristoratori promuoverà durante l’anno.



Commenti

Post nella stessa Categoria