Gangi, Ferrarello: “necessario istituire un fondo contro le intimidazioni”

Gangi, Ferrarello: “necessario istituire un fondo contro le intimidazioni”
10 aprile 2014

Su indicazione unanime del consiglio comunale, il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello si è fatto portavoce ed ha inviato una missiva a tutti e 28 i sindaci dei Comuni della città a Rete Madonie Termini Imerese con la quale si il-sindaco-di-Gangi-Giuseppe-Ferrarello20121chiede l’istituzione di un fondo di solidarietà in favore di tutte le vittime di intimidazioni e di atti criminosi.

Nella missiva Ferrarello scrive: “A seguito dell’attentato nei confronti del sindaco del Comune di Alimena, Alvise Stracci, si è svolto in data 13 marzo 2014 presso il Comune di Alimena un consiglio straordinario a cui hanno partecipato amministratori dei Comuni di tutte le Madonie. In quell’occasione si è avuto modo di esprimere la solidarietà nei confronti del sindaco e dei cittadini i cui beni e le cui attività hanno subito gravi danni in conseguenza del vile attentato di intimidazione. In data 3 aprile il consiglio comunale di Gangi ha manifestato espressa condanna e ha deciso, in accoglimento della proposta  unanime dell’intero consesso,  di proporre l’istituzione di  un fondo, tra i ventotto Comuni della Città a rete “Madonie-Termini”, destinato a  finanziare eventuali danni scaturenti da tali atti di tipo criminoso. Considerata la valenza simbolica di tale fondo contro la violenza e le intimidazioni di tipo mafioso, si invitano i Comuni ove condividessero l’iniziativa,  a prevedere in bilancio la somma di €.1.000,00”.



Commenti

Post nella stessa Categoria