Valtellina WebTaormina WebBlogSicilia

Turismo religioso, la via francigena siciliana passerà da Petralia Soprana con ITmed

Turismo religioso, la via francigena siciliana passerà da Petralia Soprana con ITmed
10 aprile 2014

Decalogos Tour di ITImed arriva a Petralia Soprana. Tra i dieci itinerari di riscoperta sensoriale su natura, fede e cibo per uno sviluppo turistico relazionale, scelti dall’Associazione “Itinerari del Mediterraneo” c’è anche quello che attraversa il territorio madonita e di Petralia Soprana. Il tracciato medievale, importante per la storia della Sicilia, percorre infatti  le Madonie e l’area dei Nebrodi, attraversando significativi insediamenti dell’entroterra, come, per esempio, Polizzi Generosa,  le Petralie sino a  Troina. Una occasione per scoprire quindi la storia ma anche le potenzialità turistiche, ricettive ed economiche delle aree rurali dell’entroterra siciliano. Previsto, infatti, un incontro dal tema “Le vie della Montagna: sentieri contadini e santuari del benessere” che si terrà a Palazzo Pottino alle ore 17,30. Si parlerà di trazzere e di identità immateriali insieme all’arch. Federico Pensovecchio responsabile Territorio di Itimed, verrà presentata la nuova associazione Alte Terre di Mezzo operante nel territorio fra Pettineo, Tusa e San Mauro Castelverde da Giovanna Gebbia che è anche responsabile comunicazione di Itimed,  si  presenterà il libro edito dalla Casa d’arte KALOS “Un viaggio nella storia: la via Palermo Messina per le montagne” scritto da Ferdinando Maurici e Rosa Maria Cucco, con un testo di Mario Pintagro, sui diversi percorsi stradali che collegavano Palermo a Messina “per le montagne” sia in età medievale che borbonica. Sarà presente l’editore Sieli, il Sindaco di Petralia Soprana Pietro Macaluso e l’imprenditrice Arianna Attinasi dell’omonima casa editrice di Geraci Siculo. Parteciperanno associazioni locali, realtà imprenditoriali, amministratori e amanti della cultura e della storia della Sicilia.  A condurre saranno la giornalista Marianna La Barbera e l’architetto Antonella Italia presidente Itimed. “Con l’ITmed – afferma l’assessore Rosario Lodico – abbiamo stipulato una convenzione con l’auspicio che il nostro paese possa essere inserito nei circuiti legati agli antichi cammini e pellegrinaggi connessi al turismo religioso con riferimento alla via Francigena Siciliana.” Le vie Francigene erano le vie di comunicazione europee in epoca medioevale. Vie di pellegrinaggio, di scambi e commercio, percorse anche dagli eserciti nei loro spostamenti. In questo contesto il paese di Petralia Soprana con il suo splendido centro storico  e la storia artistica religiosa che annovera personaggi come Frate Umile ben si presta a diventare attrazione nelle alte Madonie.



Commenti

Post nella stessa Categoria