Valtellina WebTaormina WebBlogSicilia

Costa Concordia, Palermo dice NO: la nave verrà smontata in Turchia

Costa Concordia, Palermo dice NO: la nave verrà smontata in Turchia
18 aprile 2014

 “Il porto di Palermo si è reso non più disponibile per lo smantellamento del relitto della Costa Concordia. Allo stato c’è una soluzione italiana e una turca”. E’ con queste parole che capo della Protezione Civile, Franco Isola del Giglio, continuano i lavori per la rimozione della Costa Concordia
Gabrielli
sembra definitivamente escludere l’ipotesi dell’approdo della nave presso i cantieri navali del capoluogo siciliano.  A quanto sembra sarebbe stato proprio l’ente  porto di Palermo a voler uscire dalla gara.

Una decisione che desta parecchio stupore considerando anche che sia il sindaco Orlando che la società Fincantieri si erano spesi per sostenere la candidatura del capoluogo normanno.

Pare invece che la Turchia abbia presentato l’offerta più conveniente: “40 milioni di dollari”, a fronte di una richiesta di 200 milioni da parte di Civitavecchia.

“Nel mezzo ci sono le soluzioni Piombino e Genova – ha continuato Gabriellirimangono Civitavecchia, che ha presentato un’offerta fuori mercato, ha proposto una cifra esorbitante: la soluzione turca implica un’esborso per l’azienda di 40 milioni di dollari, quella di Civitavecchia 200 milioni. Il problema di Piombino e’ che non ha il bacino”.



Commenti

Post nella stessa Categoria