Il consiglio di Geraci Siculo approva il consuntivo 2013

Il consiglio di Geraci Siculo approva il consuntivo 2013
6 maggio 2014

Il consiglio Comunale di Geraci Siculo, presieduto da Piero scancarello, ha approvato, nei giorni scorsi, il conto consuntivo esercizio finanziario 2013. Una seduta anomala quella dei giorni scorsi difatti tra i banchi dell’opposizione, per quasi tutta la durata dei lavori consiliari si è notata l’assenza dei consiglieri del gruppo di opposizione e solo per parte dei lavori (un punto e mezzo) è stato presente un solo consigliere di minoranza.

“Il rendiconto è uno degli strumenti più importanti per un ente pubblico – ha dichiarato il sindaco Bartolo Vienna – e consente la dimostrazione riassuntiva annuale del complesso delle operazioni effettuate nell’ambito della gestione economico-finanziaria e patrimoniale del Comune, il consiglio esercita l’importante funzione di controllo”.

Un rendiconto, quello dell’esercizio finanziario 2013, caratterizzato dalle incertezze sull’ammontare dei trasferimenti erariali e regionali, nonostante tutto il Comune di Geraci Siculo ha evidenziato un saldo di cassa al 31 dicembre dello scorso anno pari a circa 347 mila euro, un risultato della gestione di competenza di 54 mila euro e un avanzo di amministrazione  di circa 194 mila euro. Inoltre si evidenzia la riduzione delle spese correnti pari a 297 mila euro a fronte negli ultimi tre anni della riduzione dei trasferimenti statali e regionali pari a 430 mila euro.

“Un ringraziamento a nome mio e di tutta l’Amministrazione Comunale – ha detto il vicesindaco e assessore al bilancio e alla programmazione Luigi Iuppa – va al segretario comunale, ai responsabili di settore e il personale tutto, nonostante le difficoltà nella fase di programmazione hanno collaborato per la realizzazione degli obiettivi programmati nell’anno 2013, solo in questo modo è stato possibile erogare i servizi alla persona, i servizi scolastici, assicurare la manutenzione della rete idrica e fognante,  del patrimonio comunale, la manutenzione delle strade, programmare un cantiere di lavoro per disoccupati e realizzare importati opere pubbliche a carico dei fondi comunitari e regionali”.

Durante la seduta è stato eletto il nuovo revisore dei conti a seguito di una procedura a evidenza pubblica che visto la presentazione di numerose candidature a rivestire la carica per il triennio 2014 – 2017 sarà Giuseppe Salmeri.



Commenti

Post nella stessa Categoria