Abusivismo edilizio a Palermo. Polizia Municipale sequestra tre immobili

Abusivismo edilizio a Palermo. Polizia Municipale sequestra tre immobili
24 maggio 2014

palermo_citta_charter_nauticoTre sequestri per abusivismo edilizio sono stati eseguiti dalla Polizia Municipale nell’ambito dei controlli sul territorio, predisposti dal Comandante Vincenzo Messina. 

Gli agenti del nucleo di polizia edilizia, hanno posto i sigilli a tre immobili, rispettivamente in via Giacomo Cusmano, in via Cruillas ed in vicolo Rappallo, a Brancaccio, denunciando all’autorità giudiziaria i rispettivi proprietari, per avere iniziato i lavori edili senza concessione edilizia e nulla osta del Genio Civile.

In via Giacomo Cusmano,  gli agenti durante il sopralluogo all’interno di un appartamento hanno verificato la demolizione  dei muri portanti e la collocazione  di  ferri a T a sostegno della muratura portante dei piani superiori. Inoltre sono stati  realizzati dei nuovi solai, completi di travi,ferro e tavelle, previa demolizione del solaio di calpestio e del solaio sovrastante. Ancora, è stata costruita una scala di accesso in cemento armato ed eseguita una tramezzatura con blocchetti in pomice cemento. La proprietaria che ha commissionato i lavori senza concessione edilizia e nulla osta del Genio Civile, è stata denunciata all’autorità giudiziaria.

In via Cruillas,  invece, all’interno di un lotto di terreno di circa 1600 metri quadrati,  demolito un vecchio corpo di fabbrica, è stato costruito un manufatto edilizio di circa 150 metri quadrati, composto da quattordici pilastri in cemento armato  e travi a rovescio di fondazione. Poiché il proprietario non esibiva agli agenti la concessione edilizia ed il nulla osta del Genio Civile, è stato denunciato all’autorità giudiziaria.

Infine a Brancaccio, in vicolo Rappallo, (nella foto), è stato realizzato, dentro un’area di circa 250 metri quadrati, un corpo di fabbrica in cemento armato e muratura, suddiviso in piano seminterrato e piano rialzato, per una superficie di circa 100 metri quadrati  per piano. Inoltre, è stata realizzata  una scala in cemento armato  per accedere al piano rialzato ed alla copertura piana. Il manufatto è stato riscontrato allo stato grezzo, con la tompagnatura realizzata al piano rialzato, con gli infissi esterni collocati e gli impianti predisposti.
Denunciata alla autorità giudiziaria la proprietaria, perché sfornita di concessione edilizia e nulla osta del Genio Civile.



Commenti

Post nella stessa Categoria