Scacchi, conclusa la fase finale nazionale dei Campionati Giovanili Studentesc​hi 2014

Scacchi, conclusa la fase finale nazionale dei Campionati Giovanili Studentesc​hi 2014
25 maggio 2014

Non ce l’ha fatta lo squadrone di scuole siciliane a mantenere la leadership al termine del settimo ed ultimo turno di gare delle finali nazionali dei “Campionati Giovanili Studenteschi di scacchi 2014” svoltesi dal 22 al 24 maggio scorsi a “Città del Mare” in località Terrasini. La Puglia ha strapazzato tutti, tranne il Veneto giunto ad un solo punto dai campioni, con il Lazio terzo e la Sicilia quarta. La maggior quantità d’acqua al mulino, del comunque ottimo quarto posto conseguito dalle scuole siciliane, l’ha portata il Liceo Scientifico Ruggieri di Marsala (nella foto), che ha primeggiato nella categoria scuole secondarie. Ancora da Marsala, il Garibaldi, il  V Circolo Strasatti Nuovo e il Circolo Didattico. Da Messina, il Liceo Scientifico Archimede. E ancora, il Cannizzaro, il Centro Educativo Ignaziano e il Convitto Nazionale Giovanni Falcone tutti di Palermo. L’Istituto Pugliatti di Taormina, il Ciro Scianna e l’Istituto Comprensivo di Bagheria, la Direzione Didattica Tesauro di Ficarazzi e il Capuana di Avola, istituti sempre pronti a concedere spazio a questa antica quanto formativa disciplina che contribuisce decisamente a riportare ottimi risultati, oltre che alle scacchiere, anche sui banchi di scuola. Ottima la riuscita dell’importante evento che ha visto la partecipazione di 979 giovani scacchisti scesi in Sicilia per difendere i colori di 189 scuole.  Provenienti da diciassette regioni italiane per partecipare ad una kermesse che ha movimentato oltre tremila presenze tra partecipanti, accompagnatori, arbitri, staff e dirigenti. Eppure per il sodalizio monrealese, presieduto da Antonio Maestri e diretto dal punto di vista tecnico da Franco Lupo, le difficoltà si sono ridotte al minimo. Fatta eccezione per qualche problema tecnico verificatosi al momento dell’arrivo di qualche partecipante, prontamente risolto, tutto è filato liscio, malgrado l’organizzazione dell’evento fosse quanto mai complessa.
Una soddisfazione di non poco conto per l’Accademia che svolge tutto l’anno la sua attività nei locali del Collegio di Maria a Monreale, considerato che l’evento è stato organizzato in meno di due mesi, da quando cioè l’associazione omologa di Salsomaggiore ha dato forfait, rinunciando all’incarico che aveva ricevuto dalla Federscacchi. A quel punto la federazione aveva due soluzioni davanti: rinunciare all’organizzazione del campionato o affidarsi a qualche gruppo di comprovata esperienza e di sicuro affidamento. Fortunatamente ha optato per indirizzare il suo sguardo all’Accademia Scacchistica Monrealese, ben supportata, peraltro, dalla sezione regionale della Sicilia, presieduta da Riccardo Merendino.
E i risultati, come detto, non sono mancati. Tutti i partecipanti sono andati via sorridenti, consapevoli di aver vissuto una bella esperienza in un luogo incantevole (l’hotel village “Città del Mare”, a Terrasini), ma soprattutto di aver trovato tanta professionalità. La ciliegina sulla torta la presenza di un’eccellenza siciliana nel campo alimentare come Nicola Fiasconaro, che ha realizzato una meravigliosa scacchiera di cioccolato, così come quella di un testimonial d’eccezione quale Antonio Ingroia, scacchista per diletto, che ha ricordato a tutti il valore educativo del gioco degli scacchi. Per l’Accademia Scacchistica Monrealese, che a Monreale aggrega decine di giovani che si accostano a questa interessante disciplina, quindi un altro risultato da mettere in vetrina e la consapevolezza di poter proseguire nel migliore dei modi la propria attività associativa e agonistica.



Commenti

Post nella stessa Categoria