Valtellina WebTaormina WebBlogSicilia

Burrafato indica i 2 assessori in vista del ballottaggio: Militello e la Fiorani

Burrafato indica i 2 assessori in vista del ballottaggio: Militello e la Fiorani
1 giugno 2014
burrafatoNella giornata di ieri Totò Burrafato ha depositato nelle mani del Segretario Generale del Comune di Termini Imerese i nominativi dei due assessori che vanno a completare la squadra di governo della Città in vista del ballottaggio di giorno 8 e 9 giugno 2014.
I due assessori indicati sono: Carmelo Militello (Termini Insieme) e Nives Fiorani (Futura Termini).
Carmelo Militello, esercita la sua professione presso il Centro di terapia del dolore del Presidio Ospedaliero di Termini Imerese. Sposato, padre di 2 figli. Da giovane ha militato nell’Azione Cattolica. Eletto consigliere comunale nel 2009. E’ rimasto in carica sino al 2012 quando è stato eletto consigliere provinciale a Palazzo Comitini.
Nives Fiorani sposata e mamma di 2 ragazzi di 21 e 18 anni. Dipendente del Ministero della Giustizia, presta servizio presso la Procura della Repubblica di Termini Imerese.
Militello e la Fiorani vanno ad integrare il ticket già presentato da Burrafato all’atto dell’accettazione della sua candidatura a sindaco: Nicola Cascino e Vincenzo Fasone.
Burrafato ha dichiarato: con il sostegno convinto e con la piena condivisione della coalizione che mi sostiene siamo arrivati a queste scelte. Con gli assessori indicati, con gli eletti e con quanti si sono candidati generosamente nelle mie liste potrò contare nel prosieguo della campagna elettorale su quel sostegno che sarà necessario per darmi la forza di affrontare questo secondo mandato alla guida della nostra città. I risultati ottenuti il 25 maggio hanno premiato la nostra coalizione, che in consiglio comunale potrà contare su . ben 14 consiglieri comunali della mia coalizione. Con quel risultato – di fatto – sono state poste le basi per un lavoro proficuo che tiri fuori dalle secche della crisi economica e sociale Termini Imerese. Abbiamo vissuto – ha precisato Burrafato – anni durissimi, sfiorando il rischio di una tensione sociale capace di spazzare via l’identità stessa di Termini Imerese, la sua cultura e quel tessuto economico costruito in decenni di lavoro e sacrificio dalle nostre famiglie. Con il dialogo, con la  certezza di avere ragione, sono convinto che di vedere la luce in fondo al tunnel della crisi della nostra città. Per questo, sono convinto, come dice il nostro premier Matteo Renzi “il meglio deve ancora venire” e chiedo il vostro personale sostegno per far sì che la storia di Termini Imerese continui  col nostro impegno in Comune.


Commenti

Post nella stessa Categoria