Attenzione a CryptoLoker un nuovo virus che viaggia in rete

Attenzione a CryptoLoker un nuovo virus che viaggia in rete
6 febbraio 2015

Viaggia in rete una nuova truffa, a darne notizia è stata, in questi giorni, la Polizia postale che in questi giorni sta passando al setaccio migliaia di indirizzi telematici. L’inganno viene messo in atto in maniera molto semplice: alla vittima del raggiro giunge un messaggio di posta elettronica di avviso di “rimborsi” per la ” restituzione di materiale vario” che contiene il virus. Nel messaggio in questione, il destinatario viene invitato, per ” ricevere maggiori informazioni al riguardo”, ad aprire un allegato. Attualmente il file allegato ha una estensione .cab/.zip/.scr e, una volta aperto, installa nel pc un virus di difficile rimozione che determina una perdita dei dati custoditi. Il virus è del tipo CryptoLocker e si istalla sul computer attraverso la ricezione di e-mail. L’attacco dei criminali informatici è del tipo ransomware con CryptoLocker o simili, ovvero malware con cui i malintenzionati infettano il computer, criptano i dati della vittima e richiedono un pagamento per la decrittazione. La richiesta di pagamento per sbloccare il computer, è in Bitcoin, la moneta virtuale non tracciabile, ma – è bene evidenziare – che il pagamento non dà la certezza che i dati siano resi fruibili ed il consiglio è di non cedere al ricatto. La Polizia postale, pertanto, invita gli utenti a non aprire assolutamente gli allegati delle e-mail sospette e a cestinare immediatamente il loro contenuto prima che possa essere infettato l’intero sistema.



Commenti

Post nella stessa Categoria