Valtellina WebTaormina WebBlogSicilia

Travagin: l’amministrazione ci ha abbandonato

Travagin: l’amministrazione ci ha abbandonato
17 febbraio 2017

Nonostante siano primi in classifica e domani ci sia in cartello il big match con il Gangi, valevole per la Coppa Italia, i ragazzi di mister Minutella non sono scesi in campo per diverse sedute d’allenamento.

Dietro al gesto eclatante culminato con un comunicato stampa diramato dai giocatori non sembra però esserci un fattore sportivo ma di ben altra natura. La protesta, inscenata dai giocatori nei confronti della società, ha messo a nudo infatti il disagio non solo di chi scende in campo ma anche di chi aveva creduto in un progetto ambizioso, l’università dello sport, e oggi si trova con le mani legate.

“Abbiamo rilevato la società Cefalù Calcio mentre era sull’orlo del baratro – ha detto il presidente Travagin – pur partendo in ritardo siamo riusciti a costruire una squadra che oggi occupa il primo posto in classifica. Il progetto però non si limitava al portare avanti il campionato di prima categoria. Dopo aver coinvolto alcuni imprenditori mi ero prefissato l’obiettivo di riuscire a creare a Cefalù una sede dell’università dello sport, una fucina di nuovi talenti. Abbiamo allora partecipato all’amministrazione comunale i nostri progetti che prevedevano però l’affidamento dello stadio comunale per 20 anni, in modo da poter accedere al credito sportivo.

Dopo alcuni incontri siamo ancora fermi al palo e i nostri soci non sono disposti a rimetterci ancora del denaro senza vedere uno sbocco – ha continuato il presidente – non meritiamo un trattamento del genere. Con i ragazzi non c’è dubbio che sistemeremo le cose. Alla città e ai tifosi stiamo dando le nostre risposte, ma purtroppo siamo stati abbandonati da chi amministra quella che dovrebbe essere una capitale del turismo internazionale”.



Commenti

Post nella stessa Categoria