Norma sull’erogazione dell’acqua, continua lo scontro Figuccia-Miccichè

Norma sull’erogazione dell’acqua, continua lo scontro Figuccia-Miccichè
29 dicembre 2017

Si riaccendono le polemiche tra l’assessore dimissionario Vincenzo Figuccia e il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè, che ha portato lo stesso Figuccia a fare un passo indietro dal suo mandato di assessore.  “Trovo assurdo ed anche inconsueto che due articoli, su due emergenze distinte, siano stati stralciati dal testo della legge sul l’esercizio provvisorio. Un articolo da me proposto come assessore riguardava la procedura per l’erogazione regolare dell’acqua in venticinque comuni, di cui diversi nella provincia di Trapani, attraverso una proroga all’Eas” ha detto Figuccia.

”L’altro articolo ingiustamente stralciato è quello sulla semplificazione delle procedure per l’erogazione dei servizi e benefici ai disabili gravi. Il governo Musumeci non avrebbe dovuto permetterlo – aggiunge – Nel mio intervento in aula ho richiamato l’assssore Turano ad essere meno distratto soprattutto quando si parla della sua provincia di elezione, come nel caso dell’erogazione dell’acqua nel trapanese. Infine Miccichè merita una tirata d’orecchie per il fatto che dopo aver parlato di stipendi d’oro a chi non può mangiare, ora lascia con la sete tanti cittadini siciliani a causa dello stralcio della norma specifica nell’esercizio provvisorio”.



Commenti

Post nella stessa Categoria