Termini Imerese: verso il processo i furbetti del cartellino

Termini Imerese: verso il processo i furbetti del cartellino
8 gennaio 2018

Vengono ipotizzati i reati di truffa aggravata, anche in concorso, e falsa attestazione di servizio per i 22 furbetti del cartellino tutti dipendenti comunali di Termini Imerese ai quali la Procura della Repubblica ha notificato l’avviso di conclusione indagini.

L’operazione, che come il film di Ficarra e Picone, girato proprio a Termini Imerese, si chiama “L’ora legale”, ha utilizzato i risultati di un prolungato servizio di riprese: sono stati così individuati e seguiti decine di impiegati che timbravano il cartellino falsificando gli orari di entrata e di uscita.

Nello scorso mese di settembre il gip del Tribunale termitano aveva imposto per 15 dei 22 finiti sotto indagine l’obbligo di firma quotidiana, per alcuni dei quali è stato poi revocato. Un altro è stato sospeso per sei mesi e poi licenziato.

Adesso dopo la conclusione delle indagini è molto probabile che per chi è finito sotto inchiesta si apra la strada del processo. Le indagini che furono coordinate dai carabinieri con l’ausilio delle intercettazioni ambientali misero alla luce un sistema di assenteismo diffuso.



Commenti

Post nella stessa Categoria