Sarà un omaggio alla Formula 1 la serie limitata della Clio R.S. 18

Sarà un omaggio alla Formula 1 la serie limitata della Clio R.S. 18
18 gennaio 2018

Per Renault festeggiare la presenza in F1 con un’edizione speciale di una delle sue RS stradali è ormai diventata una piacevole abitudine. Arriverà in prmavera la serie limitata Clio R.S.18, caratterizzata nel look, nell’assetto e dotata di uno scarico Akrapovic fatto “ad hoc” per renderla unica. Prezzo e numero di esemplari sono ancora da definire.

Quest’anno tocca alla Clio R.S.18, serie limitata rendere omaggio alla nuova monoposto da F1 della Casa della Regie – anche se il numero degli esemplari, come il prezzo, non siano ancora stati annunciati – vettura che porta appunto il nome della monoposto pronta a scendere in pista nella nuova stagione. A quest’ultima si ispira la colorazione in Deep Black da cui fanno capolino decals in grigio ed elementi rifiniti nel classico Sirius Yellow come il profilo anteriore che richiama l’alettone della F1, gli inserti nelle modanature laterali e i coprimozzi dei cerchi, mentre dentro i dettagli distintivi vanno dalle soglie delle portiere con il marchio R.S. e il numero progressivo, il volante in Alcantara e in pelle, le prese d’aria dell’effetto fibra di carbonio e i tappeti per moquette Renault Sport sono di serie.

Non solo immagine, naturalmente: la R.S.18 è realizzata sulla base della Clio più performante disponibile a listino, ovvero la R.S. 220 EDC Trophy, il modello con cui Renault Sport ha superato le incertezze iniziali della R.S. 200 affinandola e donandole quel carattere che inizialmente sembrava farle un po’ difetto.

Al suo know-how, che include il motore 1.6 Turbo da 220 CV con funzione overboost -incrementa temporaneamente la coppia fino a 280 Nm – cambio a doppia frizione con logiche ottimizzate e telaio “Trophy”, la R.S.18 aggiunge un’ulteriore revisione dell’assetto, ancora ribassato e irrigidito e dotato di ammortizzatori anteriori con sistema idraulico di limitazione della compressione, sterzo più diretto. La vera chicca è però “in coda” ed è rappresentata da un sistema di scarico appositamente realizzato da Akrapovic per donare a questa particolare versione un sound unico, distintivo e una maggior percezione di sportività.

In collaborazione con: http://www.revup.it 



Commenti

Post nella stessa Categoria