Sanremo 2018, Moro ed Ermal Meta a rischio esclusione

Sanremo 2018, Moro ed Ermal Meta a rischio esclusione
7 febbraio 2018

Si apre con un colpo di scena la 68′ edizione del Festival di Sanremo. Ermal Meta e Fabrizio Moro, fra i favoriti alla vittoria finale, rischiano di essere esclusi dalla competizione canora. Il loro brano, “Non mi avete fatto niente”, ha molte similitudine nel testo e nella musica alla canzone “Silenzio”, presentata da Ambra Calvani e e Gabriele De Pascali nell’edizione di Sanremo Giovani del 2016. In particolare, il ritornello del pezzo proposto dal duo Moro/Ermal recita: “Non mi avete fatto niente, non mi avete tolto niente, questa è la mia vita che va avanti, oltre tutto, oltre la gente”, mentre Silenzio faceva così “Non mi avete tolto niente, non avete avuto niente, questa è la mia vita che va avanti oltre tutto e oltre la gente”. Minimo comune multiplo è pure l’autore del testo, Andrea Febo, che ha contribuito alla stesura del brano proposto da Fabrizio Moro ed Ermal Meta, e che già era stato autore di Silenzio di Calvani e De Pascali. Ciò scongiura il plagio, ma nel caso in cui fosse provato che Silenzio di Calvani e De Pascali sia stata eseguita in pubblico, la squalifica, per Moro ed Ermal Meta, diverrebbe reale.

La giura demoscopica aveva promosso a pieni voti il pezzo di Moro ed Ermal, al pari di quelli di Nina Zilli, Lo stato sociale, Noemi, Annalisa, Max Gazzè e Ron. La parte centrale della classifica vede la presenza di Luca Barbarossa, Elio e le storie tese, Giovanni Caccamo, Mario Biondi, The Kolors e Ornella Vanoni. I meno votati sono stati Red Canzian, Decibel, Diodato e Roy Paci, Avitabile e Servillo, Facchinetti e Fogli, Le Vibrazioni ed Enzo Rubino. Boom di ascolti con il 52% di share e grandi apprezzamenti, in particolar modo, per Michelle Hunziker e Rosario Fiorello.

 



Commenti

Post nella stessa Categoria