La Regione cambia idea sulle sorti della Fondazione Giglio

La Regione cambia idea sulle sorti della Fondazione Giglio
9 aprile 2018

La Regione fa marcia indietro e ridisegna il futuro della Fondazione ‘Istituto G.Giglio di Cefalù’. A gestire il polo ospedaliero non ci saranno più gli ospedali Villa Sofia-Cervello e Civico, perché ritenuti in conflitto d’interessi.  Ritorna dunque a fare capolino l’ipotesi del socio privato.

Il governo Musumeci ha deciso di mettere mano alla governance della Fondazione e lo avrebbe fatto con un atto di indirizzo approvato in giunta e proposto all’assessore alla Sanità Ruggero Razza.

Per il governo i due ospedali “perseguono obiettivi e finalità pressoché integralmente sovrapponibili a quelle del Giglio e in quanto tali in potenziale conflitto di interessi con la Fondazione che concorrono ad amministrare”.

Inversione di rotta rispetto al progetto portato avanti dall’ex assessore al ramo Baldo Gucciardi che aveva previsto la trasformazione della fondazione da ente di diritto privato a ente di diritto pubblico.

 

 



Commenti

Post nella stessa Categoria