Ford Focus, un salto di qualità

Ford Focus, un salto di qualità
17 aprile 2018

Totalmente rinnovata nel look, nella dotazione e nella meccanica, la Ford Focus, dopo vent’anni e tre generazioni alle spalle, è ai blocchi di partenza per cogliere una nuova sfida e spiccare un ulteriore salto di qualità. Un scelta d’impatto quella operata dai vertici della Casa dell’Ovale blu, che per mantenere alto il nome tra le Segmento C ha dato un taglio netto al passato progettando una vettura che è stata pensata per rispondere alle esigenze di chi già una Focus ha guidato. Proprio gli attuali proprietari, infatti, sono stati interpellati per raccogliere consigli su come migliorare l’auto. Da qui è nato un abitacolo definito proprio human-centric, che ha portato a definire un ambiente spazioso, curato e dotato di numerosi dispositivi di ultima generazione.

Nuova piattaforma globale – Lunga 4,38 metri, due centimetri soltanto più della precedente, la nuova Ford Focus, disponibile anche in versione famigliare (4,67 metri), è nata su una piattaforma inedita, chiamata C2, che grazie a un passo maggiore di 5,3 cm è in grado di garantire una miglior gestione degli spazi, più abitabilità generale e un bagagliaio capiente.

Tre varianti di stile – Dal punto di vista del design, l’auto è cambiata molto. Ha muscoli ben in vista e muso più allungato, con fari a Led. L’auto si articolerà su tre versioni. A fianco della stradale e della sportiva ST-Line, con sospensioni specifiche, per la prima volta arriva sul mercato la variante Active, con look crossover e assetto rialzato di 3 centimetri.

Ha la disattivazione dei cilindri – Al momento della commercializzazione, prevista per giugno, la nuova Focus, con prezzi a partire da circa 20.000 euro, sarà disponibile sia a benzina sia turbodiesel. Per quanto riguarda le prime si potrà scegliere tra il 1.0 a 3 cilindri EcoBoost declinato nelle varianti da 100 o 125 CV. Su entrambe sarà disponibile un inedito sistema di disattivazione di un cilindro che è in grado di riattivarlo in soli 14 millisecondi mentre sulla più potente delle due, oltre al cambio manuale a sei marce è disponibile un automatico a otto rapporti. Per quanto riguarda le versioni a gasolio, invece, si potrà scegliere tra un 1.5 EcoBlue da 95 o 120 CV e un 2.0 da 150 CV. Più avanti arriveranno anche varianti ibride.

Sicurezza a cinque stelle – La nuova Ford Focus fa un bel salto in avanti anche dal punto di vista della tecnologia. Dotata di Drive Modes, che permette di selezionare tra diversi programmi di guida, ha anche un pacchetto di sicurezza attiva che comprende cruise control adattativo, Lance Centering, frenata d’emergenza con riconoscimento pedoni e Adaptive Front Lighting. Debuttano sulla Ford Focus anche l’head-up display e la connessione a internet.



Commenti

Post nella stessa Categoria