Vicari: “Lapunzina fa solo attacchi personali”

Vicari: “Lapunzina fa solo attacchi personali”
7 maggio 2018

Simona Vicari, ex primo cittadino cefaludese interviene nella querelle tra l’attuale sindaco Rosario Lapunzina e le due consigliere Valeria Piazza e Jessica Barranco.

Un commento forte e d’attacco che pubblichiamo intergralmente di seguito.

Da più parti mi è stato chiesto di commentare la lettera delle consigliere comunali di minoranza Barranco e Piazza indirizzata al consiglio dell’ordine degli avvocati ed a quello dei giornalisti. Ebbene, vorrei ricordare che le due consigliere, nonostante siano di prima nomina, in questi pochi mesi non mi risulta che abbiano mai abusato del loro ruolo per screditare sul piano personale il sindaco, anzi hanno svolto il mandato cercando di capire di più sull’operato dell’attuale amministrazione dando così voce a tutte quelle domande che semplici cittadini si pongono giornalmente.

Ciò le distingue, e non poco, rispetto a quanto avveniva nel passato anche non lontano. È bene, infatti, ricordare che l’attuale sindaco, quando rivestiva la carica di semplice consigliere comunale di opposizione, per crescere politicamente, ha sempre abusato e utilizzato il suo ruolo per screditare personalmente il sindaco del tempo. I consiglieri Piazza e Barranco invece pongono dei quesiti ad altre istituzioni non certamente al sindaco che invece prontamente si è preso la briga di rispondere.

Le riflessioni di Piazza e Barranco sono rivolte a giornalisti, avvocati ed a quei magistrati che sono intervenuti al convegno di sabato 5 maggio e che certamente a loro insaputa si troveranno tra qualche giorno a dover prendere delle decisioni giudiziarie proprio sul sindaco Lapunzina. La cultura garantista di Piazza e Barranco è dimostrata dalla loro storia politica, dal fatto che non hanno messo l’accento su comportamenti del sindaco giudicandolo, né sono entrate nel merito della vicenda giudiziaria che lo riguarda. Di contro il signor Lapunzina ha sentito immediatamente il bisogno – ma questo é il suo stile – di buttarla sul personale continuando, così, l’opera di denigrazione che é stata la sua fortuna politica.

Per chiudere si può essere consigliere di minoranza o cosí come lo sono Piazza e Barranco che pongono domande senza giudicare, senza entrare nel merito e senza dileggiare l’avversario politico oppure, così come lo è stato il signor Lapunzina, attaccando sul piano personale il suo avversario, non con lettere inviate ai mass media ma con denunce querele inviate a ogni tipo di istituzione. Ognuno scelga il suo modello senza offendere nessuno perché tu che stai giudicando gli altri che non vedono la pagliuzza che hanno nell’occhio non ti sei accorto che nel tuo c’è una trave!



Commenti

Post nella stessa Categoria