Potenziato con mezzi aerei il servizio antincendio boschivo

Potenziato con mezzi aerei il servizio antincendio boschivo
19 luglio 2018

Grazie a un accordo stipulato questa mattina verrà potenziato, con mezzi aerei, fino al prossimo 30 di novembre, il servizio antincendio della Regione siciliana.

L’accordo prevede l’utilizzazione di sei elicotteri del tipo AS350 Ecureuil per lo spegnimento incendi e per le funzioni di servizio a supporto del Corpo forestale. I mezzi aerei verrano, infatti, utilizzati anche per pattugliamenti, interventi antibracconaggio, monitoraggio dei ripetitori a garanzia delle telecomunicazioni e perimetrazione delle aree abusive.

I sei elicotteri stazioneranno presso le basi di Randazzo, San Fratello, Boccadifalco, Geraci Siculo, Valderice e Caltanissetta. Le postazioni di Geraci e Caltanissetta saranno operative già da domani mentre il resto dello schieramento si completerà giovedì sera.

I nuovi mezzi andranno ad aggiungersi alle quattro unità aeree che già sono di stanza,  grazie a una convenzione precedentemente stipulata col le forze armate, presso Birgi, Boccadifalco, Sigonella e Fontanarossa.

Il servizio avrà un costo di 2 milioni e 300 mila euro per un totale di 1.040 ore di  volo.

Il Governo in questi mesi ha attivato ogni possibile azione di pianificazione dell’antincendio boschivo e controllo del territorio – ha dichiarato l’assessore regionale del Territorio e Ambiente Toto Cordaro – . Nel primo semestre di quest’anno il numero di incendi è stato inferiore della metà rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, con una superficie totale incendiata pari a 1/5 rispetto al 2017. La tutela e la conservazione del territorio richiede i mezzi e le risorse per farvi fronte ed è per questo che il Parlamento siciliano, con una recente norma in finanziaria, ha rimosso il blocco del turn over del Corpo forestale in divisa che oggi vede il personale in servizio numericamente inadeguato. Questa norma – ha concluso l’assessore – apre le porte alla previsione di nuove assunzioni ed è allo studio dell’Assessorato il progetto di riforma dell’intero settore. Il governo Musumeci, inoltre, vuole contraddistinguersi oltre che per efficienza anche per trasparenza, da quest’anno, infatti, chi fosse interessato può prendere visione del Piano antincendio sul sito istituzionale del Corpo forestale della Regione siciliana”.



Commenti

Post nella stessa Categoria