I cv degli italiani? All’estero nessuno li capisce

I cv degli italiani? All’estero nessuno li capisce
11 ottobre 2013

Inghilterra, Olanda e Germania sono tre degli eldorado europei di italiani che cercano lavoro all’estero. In questi paesi del Nord Europa i selezionatori non sono sempre entusiasti di ricevere cv da parte di candidati provenienti colloquiodall’Italia. Molte volte la reazione dei recruiter è di diffidenza perché i curricula degli italiani sono considerati poco comprensibili e le università in cui hanno studiato i nostri connazionali, per quanto valide, risultano sconosciute o poco note. Inoltre, molti candidati si presentano come “doctor”, anche se dopo il confine il significato del termine è molto diverso. Chi esamina le candidature di italiani spesso non riesce a capire chi si trova davanti e se il profilo corrisponde alle necessità indicate dall’azienda.

Questa è la sensazione di tre persone, interpellate da Linkiesta , che per lavoro valutano cv e profili professionali da ogni parte del mondo. Due di loro sono italiani ma hanno abbastanza esperienza fuori Italia per conoscere la percezione generale che hanno nei nostri confronti i recruiter dei Paesi che li ospitano, Inghilterra e Olanda. La terza è tedesca ed è il capo delle risorse umane di Trivago, un’azienda che ha molti collaboratori arrivati in Germania dal nostro Paese.
Leggi il resto: http://www.linkiesta.it/curriculum-lavoro-estero#ixzz2hLt1eQsG



Commenti

Post nella stessa Categoria