L’intellettuale dilettante, ecco il libro che demolisce Scalfari

L’intellettuale dilettante, ecco il libro che demolisce Scalfari
18 ottobre 2013

Scalfari, allorché verso la metà degli anni Novantadel secolo scorso ha lasciato la direzione di Repubblica ed è andato in pensione, ha iniziato a pubblicare un libro dopo l’altro: Incontro con Io (Rizzoli, 1994), Alla scalfariricerca della morale perduta (Rizzoli, 1995), Attualità dell’Illuminismo (Laterza, 2001), L’uomo che non credeva in Dio (Einaudi, 2008), Per l’alto mare aperto(Einaudi, 2010) e Scuote l’anima mia Eros (Einaudi, 2011). Libri raccolti poi (2012) in un Meridiano della Mondadori.

Purtroppo però per le ambizioni dell’autore e per i malcapitati lettori, i libri di Scalfari, se risultano qua e là di un qualche interesse sul piano autobiografico, sono privi di qualsiasi valore sotto il profilo propriamente culturale. Essi abbondano anzi di banalità, contraddizioni, errori marchiani, spropositi e veri e propri sproloqui. Talvolta le scempiaggini sono tali e tante che finiscono con l’inficiare la sensatezza degli scritti nel loro insieme, come nei casi di Per l’alto mare aperto ( il cui tema è la cultura moderna) e di Alla ricerca della morale perduta (che si occupa di etica), all’esame dei quali sono dedicati rispettivamente il primo ed il secondo capitolo di questo libro.

Continua a leggere: http://www.lindipendenza.com/lintellettuale-dilettante-ecco-il-libro-che-demolisce-scalfari/



Commenti

Post nella stessa Categoria