Cefalù, arriva la ditta Urania: il masso pericolante verrà messo in sicurezza

27 marzo 2014

Arrivano ulteriori sviluppi in merito alla vicenda riguardante lo sgombero dei fabbricati della via Candeloro e della via Giudecca a causa di un masso pericolante dalla parete nord-est della Rocca di Cefalù.masso pericolante
Durante la giornata di ieri infatti il sindaco ha reso noto come, non essendo il Comune con i propri mezzi in grado di provvedere al ripristino delle condizioni di sicurezza ed inoltre essendo il sistema dell’asta pubblica per la scelta della ditta inconciliabile con la natura urgente del provvedimento richiesto, i lavori siano stati affidati in deroga alle norme che prevedono l’asta pubblica, alla ditta Urania di Firenzuola, in provincia di Firenze. Tali lavori verranno eseguiti in seguito al sopralluogo effettuato due giorni fa dal Nucleo S.A.F. dei Vigili del Fuoco, durante il quale era stata accertata la pericolosità ed il precario stato di equilibrio del masso che rischia di venire giù nelle zone di via Candeloro, la via Giudecca ed il cortile Grippaldi.
La ditta Urania ha avuto incarico di provvedere con urgenza a mettere in sicurezza la zona. In pratica il lavoro consisterà, attraverso l’ausilio di uomini e mezzi, nell’imbracatura del masso in questione così da ripristinare le condizioni di sicurezza nella zona e poter fare tornare le famiglie presso le loro abitazioni.
Per tale operazione l’amministrazione ha inoltre reso noto che è stata disposta una copertura finanziaria di circa 6 mila euro complessivi con imputazione al Capitolo 1326 “Spese per i servizi di protezione civile e di pronto intervento”.



Commenti

Post nella stessa Categoria