Scambi culturali tra le scuole europee grazie al progetto “Comenius”

27 marzo 2014

Un gruppo di docenti di cinque paesi europei ha incontrato nei giorni scorsi, il sindaco Totò Burrafato presso la Sala Picta della sede municipale a piazza Duomo. I docenti hanno partecipato al progetto “Comenius”. Si tratta di un progetto finanziato con fondi europei rientrante nel programma europeo Lifelong Learning Programme. Comenius promuove lo sviluppo della conoscenza e della comprensione del valore delle diversità culturali e linguistiche in tutta Europa. Prevede il miglioramento della qualità e l’aumento del volume della mobilità degli scambi di allievi, personale docente e istituti scolastici nei vari Stati membri dell’Unione europea, in modo da coinvolgerli in attività educative congiunte. Favorendo scambi culturali tra studenti, Comenius si impegna ad aiutare i giovani ad acquisire le competenze di base necessarie allo sviluppo dell’individuo, migliorare e aumentare i partenariati tra scuole dei diversi paesi UE, incoraggiando inoltre, l’apprendimento di lingue straniere. Il gruppo è costituito da docenti provenienti dal Belgio, dal Portogallo, dall’Irlanda del nord, dalla Norvegia e dall’Italia. A rappresentare la nostra nazione è stato il 1° Circolo didattico di Termini Imerese. Il progetto rappresenta sia un modo per conoscere le realtà scolastiche di altri paesi, sia nuovi metodi di insegnamento, infatti ogni scuola presenta un proprio metodo differente dall’altro. L’obiettivo del progetto è sicuramente quello di educare i bambini a una coscienza europea. Il gruppo soggiornerà a Termini Imerese fino al 1 aprile, alternando momenti di lavoro con occasioni per visitare le bellezze della nostra città. Soddisfatto il sindaco Burrafato ha dichiarato: “questi scambi professionali e culturali destinati anche agli studenti delle elementari e delle medie, rappresentano momenti di crescita e sviluppo per tutta la nostra comunità. Sono occasioni che favoriscono l’integrazione e il rafforzamento del senso di appartenenza alla Unione Europea”.



Commenti

Post nella stessa Categoria