La risposta di Laura Leonardis

1 aprile 2014

Lo aveva detto più volte l’assessore Leonardis di avere fiducia nel suo operato leonardise nella sua attività di ponte svolta tra Cefalù e Bruxelles. A poco meno di due anni dal suo insediamento si iniziano a raccogliere i primi frutti. E’ infatti giunta da poche ore la notizia dell’approvazione di un ambizioso progetto. L’Unione Europea ha dato comunicazione del prossimo arrivo di un cospicuo e generoso finanziamento da destinare alla Banca del Tempo. Si legge nel decreto che questa risorsa dovrà essere impiegata al fine di incrementare la qualità della vita dei cittadini. Nulla è ancora trapelato invece in merito alla somma che Strasburgo ha destinato per coprire la nuova tratta velica Cefalù-Bisanzio, gli innumerevoli marinai in lista per una possibile occupazione potranno intanto allenarsi in occasione della prossima regata velica dei borghi più belli. L’assessore dovrà impegnarsi ulteriormente se vorrà assicurare futuro a questo legame tra la Sicilia e la Russia. In merito all’arrivo di questo finanziamento la nostra redazione esprime compiacimento per l’operato dell’amministrazione. Parametri e vincoli stringenti, quelli dettati da Strasburgo per il finanziamento: la cospicua cifra di 5.000.000 di secondi che presto giungeranno nelle casse della Banca del Tempo dovranno necessariamente esser spesi in sonore risate. Il sorriso a Cefalù è ormai in disuso, acredine e rancori sembrano aver preso il posto dell’allegria.



Commenti

Post nella stessa Categoria