Cefalù, “Targa Florio – Il fascino di un epoca” da oggi aperta la mostra all’ottagono S. Caterina

Cefalù, “Targa Florio – Il fascino di un epoca” da oggi aperta la mostra all’ottagono S. Caterina
8 maggio 2014

La Targa Florio è legata al circuito delle Madonie ma il mito “ targa”  può essere considerato  patrimonio collettivo. Da qui l’idea di organizzare un allestimento proprio nella cittadina normanna all’interno dell’Ottagono Santa Caterina. L’inaugurazione della mostra avverrà alle 16,30 di giorno 8 Maggio alla presenza  del Presidente del Distretto Targa Florio Fabio Lo Sicco, del Presidente dell’Aci Palermo Angelo Pizzuto,  del Sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina . Prenderanno parte inoltre: il famoso calzolaio Ciccio Liberto, Nino Vaccarella  il mitico “Preside volante” e  tanti amici e fan della mitica Corsa.

La mostra-evento è organizzata dall’Assessorato Turismo Città di Cefalù, dall’Automobile Club Palermo, dal Distretto Targa Florio , dal Museo “Vincenzo Florio”di Cerda , su ideazione  di Angela Macaluso. Si tratta di una Mostra intitolata “ Targa Florio – Il Fascino di un’epoca” che si articola attraverso l’esposizione di dipinti,  materiale fotografico d’epoca, trofei e oggettistica relativi alla mitica corsa e al suo ideatore Vincenzo Florio.
Dal 9 al 16 maggio si potranno ammirare i quadri di Serafino La Barbera pittore di Campofelice che ha scelto la tecnica e l’arte del dipingere per esaltare i ricordi della più nobile corsa del mondo. I quadri sono caratterizzati dalla semplicità della tecnica che tuttavia magnifica egregiamente gli episodi immortalati.

In mostra anche alcune delle famose scarpe di Ciccio Liberto, “il campione delle scarpe” , dalla cui bottega sul lungomare, veste i piedi dei campioni e degli appassionati di auto da quarant’anni.  Le sue scarpe sono state calzate da grandi piloti come Vic Elford, Emerson Fittipaldi, Clay Regazzoni, Jo Siffert e Jackie Ickx, è diventato fornitore ufficiale della Ferrari.

Il Museo Vincenzo Florio di Cerda ha messo a disposizione numerosi cimeli, fra i quali: Il manto del Banditore con tamburo ; la coppa della 1° Cefalù Gibilmanna del 1968 vinta da Pietro Lo Piccolo ; il corredo sportivo di Vaccarella , di Lo Piccolo, di Sidoti e di Garufi, foto storiche e tanto altro ancora.
Inoltre  sarà possibile apprezzare le foto di De Luca Oreste di Collesano,  che con i suoi scatti ha immortalato alcuni episodi delle gare tenutesi dal 1965 in poi e che passavano proprio da Collesano,  e i modellini di auto moderne concesse gentilmente da Francesco D’Anna.

La mostra “Targa Florio – Il fascino di un’epoca ” è visitabile dalle 10.30-13. 00 e 17.00-20.30

 

 

 



Commenti

Post nella stessa Categoria