Mare Nostrum: 8 militari positivi alla Tbc

Mare Nostrum: 8 militari positivi alla Tbc
11 giugno 2014

Sarebbero otto i militari della Marina risultati positivi ai test della tubercolosi, anche se non sarebbero malati. Lo sostiene il Capo di Stato Maggiore l’Ammiraglio Giuseppe de Giorgi. Era cresciuto il maniera esponenziale negli scorsi giorni l’allarme sul diffondersi della malattia tra gli uomini della Marina ingaggiati nel’operazione Mare Nostrum che si occupano del controllo dell’immigrazione.

Secondo quanto riferito dai vertici della Marina, gli uomini risulterebbero solamente positivi ai test, condizione che dovrebbe essere risolta attraverso cure ordinarie. “Nessuno di questi casi è in fase attiva o contagiosa, sono risultati positivi a questo screening precauzionale e continuano a lavorare – hanno assicurato alle agenzie fonti della Marina Militare – quindi nessun campanello d’allarme perché in operazioni così complesse e dove sono impegnati migliaia di uomini, questo dato è fisiologico”.

Il Ministero della Salute sta lavorando proprio in queste ore ad un protocollo ed una profilassi di prevenzione dalla diffusione della malattia, per evitare la possibilità che si propaghi all’interno del corpo militare e tra la popolazione civile. Oltre ad un ceppo di tubercolosi attiva, tra i migranti sono stati individuati soggetti malati di scabbia e di altre gravi patologie.

Anche per questi motivi si fa sempre più intenso il pressing di diverse forze politiche perchè l’operazione “Mare Nostrum” venga al più presto sospesa, per evitare rischi ulteriori.



Commenti

Post nella stessa Categoria