Orlando: “Emergenza migranti deve avere assoluta priorità nel semestre italiano all’UE”

Orlando: “Emergenza migranti deve avere assoluta priorità nel semestre italiano all’UE”
15 giugno 2014

Il Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, questa mattina si è recato al porto dove è giunta la nave Etna della marina militare con a bordo 767 migranti. Calata da due funi al molo Puntone invece una scialuppa con dentro le dieci vittime del naufragio di ieri nelle acque libiche: 9 donne e un uomo. Le operazioni di sbarco delle salme sono state condotte secondo le indicazioni della Procura della Repubblica di Palermo. Il Sindaco si è unito alla preghiera insieme a don Sergio Mattaliano, il presidente della Caritas a Palermo, che ha anche benedetto le salme adagiate sulle bare.

“I volti carichi di paura e di disperazione di queste persone e, nello stesso tempo, la buona organizzazione di Mare Nostrum che ha salvato e salva migliaia di vite umane, la buona organizzazione delle amministrazioni locali, tra cui Palermo che ha appena istituito l’Ugem, l’unita per la gestione dell’emergenza migranti, – ha detto Leoluca Orlando – contrasta nettamente con l’indifferenza dell’Europa e di  una Italia che rischia di scaricare sulla Sicilia il peso di una tragedia di carattere internazionale”.

Orlando ha anche ricordato nella qualità di presidente dell’Anci Sicilia, l’incontro avuto ieri a Catania insieme al ministro dell’Interno, Angelino Alfano, con il quale è stato definito un piano di intervento sull’emergenza migranti.

“Un dossier – dice Orlando – che noi chiediamo che il governo nazionale ponga come qualificante e prioritario in occasione del semestre di presidenza italiana all’Unione europea. Nel contempo – conclude il Sindaco di Palermo – voglio esprimere il mio apprezzamento per l’impegno della Caritas, delle associazioni di volontariato, della Protezione civile e  dei dipendenti comunali impegnati nelle operazioni  di oggi al porto di Palermo e  per la capacità di coordinamento della prefettura di Palermo”.

Il Sindaco Orlando nel corso della mattinata ha anche informato telefonicamente il ministro della difesa, Roberta Pinotti sulle operazioni di sbarco dei migranti formulando “apprezzamento per l’operato della Marina Militare”.



Commenti

Post nella stessa Categoria