Luglio a Pollina, incontri con registi e festival internazionale

Luglio a Pollina, incontri con registi e festival internazionale
7 luglio 2014

Parte dal 10 luglio, con l’inaugurazione e premiazione dei vicoli adottati, alla presenza anche di Antonio Presti, un calendario fitto di eventi da non perdere.

Dopo il successo dell’apertura al pubblico di Palazzo Ventimiglia di Finale, nel sito storico arriva il secondo evento di Musica a Palazzo, con il Masterclass di strumenti a fiato “Scelsiana 2014”. Anche quest’anno i laboratori teatrali delle scuole si incontreranno dal 16 al 19 luglio in “Un Teatro per la Scuola – Le scuole per un Teatro” nel Teatro Pietrarosa  che,  dal 23 al 25 luglio,  diventa invece scenario della 1^ edizione di PollinaFilmFest, una rassegna sul cinema e l’impegno civile.

In programma un susseguirsi di incontri con 3 importanti registi per tre importanti film, stimolando il pubblico con un’anteprima di confronto e discussione. La rassegna si apre con la presenza di Walter Veltroni e il suo film “C’era una volta Berlinguer”, si prosegue con l’incontro con il regista Roberto Andò “Viva la Libertà”, e si conclude con l’arrivo da Milano di Piergiorgio Gay, regista del film con Luciano Ligabue “Niente Paura” . Ad intervistare i registi, i giornalisti Mario Azzolini, Franco Nicastro e Francesco Terracina, oltre alla presenza  di Alessandro Rais, Dirigente Generale del Dipartimento Turismo, Sport e spettacolo della regione Sicilia.  E poi “finalmente” la Torre! Sarà il 28 luglio l’evento tanto atteso di apertura al pubblico della Torre del Marchese e la collocazione della promessa scala di accesso. Per l’occasione sarà riproposta l’installazione d’arte degli acquerelli del percorso delle torri di Gianni Ballistreri, oggetto in aprile, come ricordiamo, di un flash mob, che ha dato il via alla realizzazione della scala da parte dell’amministrazione comunale, permettendo alla comunità di Finale e ai visitatori che potranno ora salirvi, di godere lo scenario che da lì si prospetta. Per tutti quelli che hanno voglia di ballare l’appuntamento è sempre a Finale il 20 luglio, nel cortile Carrettieri, con Let’s dance! una serata a tema anni ’60 e anni ’70.

Nell’ultima settimana di luglio e fino al 2 di agosto il festival internazionale Sète Sois Sète Luas , con una variegata e stimolante proposta, che spazia dal laboratorio gastronomico di cucina portoghese e la degustazione di tapas, con Cecile Almeida, cuoca che giunge da Ponte de Sor, al laboratorio di lettura creativa su Josè Saramago. Ulteriore novità il pre-festival, alla torre di Finale, per una selezione dei talenti musicali del territorio che si esibiranno per il premio rivelazione nelle due serate clou del festival,  1 e 2 agosto, al Teatro Pietrarosa, dopo le guest star di questa edizione, un animatissimo cantante dall’Algeria e un talento internazionale di flamenco, pluripremiato,  chiamato in un suo film anche da Quentin Tarantino. Il gruppo o cantante del territorio che si aggiudicherà il premio rivelazione verrà circuitato nei Paesi del festival.

Il programma ha visto il coordinamento organizzativo di Maria Giuliana, incaricata in qualità di esperto alla cultura e al turismo dal sindaco Magda Culotta, la quale afferma che “particolari sforzi sono stati fatti dalla giunta e dal Consiglio Comunale, nel coniugare la qualità delle proposte con le difficoltà note dei bilanci dei Comuni.  Le scelte fatte per la pianificazione e organizzazione di Pollina fest per i mesi estivi guardano soprattutto ad una politica culturale e turistica di lungimiranza, che armonizza l’autenticità del nucleo storico di Pollina con la godibilità e accoglienza di Finale.”



Commenti

Post nella stessa Categoria