Rpi rinnovamento per l’Italia, Vallelunga: “un sindaco non può nominare un organo comunale quando ne ha voglia”

Rpi rinnovamento per l’Italia, Vallelunga: “un sindaco non può nominare un organo comunale quando ne ha voglia”
7 luglio 2014

Con la presente  intendiamo fare alcune precisazioni in merito alla richiesta da noi  avanzata  di scioglimento del Consiglio Comunale la quale nasce dal mancato rispetto dell’Art. 31 dello Statuto Comunale  e dell’articolo 156 Giunta comunale della Legge Regionale Sicilia. La norma di per se non evidenzia sanzioni ma a nostro avviso   è perentoria poiché stabilisce un termine certo di  10 giorni per nominare la Giunta, inoltre e ben chiaro nella normativa che la Giunta deve durare 5 anni. Mi chiedo cosa ci sia di facoltativo in questo, il Sindaco non può nominare un Organo comunale quando “ne ha voglia” altrimenti non dura in carica 5 anni  ma molto meno…

il Consiglio Comunale avrebbe dovuto sollecitare il Sindaco al rispetto delle norme Statutarie,  e …non lo ha fatto. Il Legislatore nell’Art. 141 del D. L. 18 agosto 2000, n. 267, esprime una chiara volontà riferita alla necessità di garantire il funzionamento degli  Organi comunali,( garanzia  che reputiamo indispensabile nei confronti dei cittadini anche noi ) i quali sono : Il Sindaco, la Giunta ed il Consiglio Comunale.

L’ Articolo 141- dichiara causa di Scioglimento e sospensione del consiglio comunale quando  non  può essere assicurato il normale funzionamento degli organi e dei servizi per le seguenti cause:  impedimento  permanente,  rimozione, decadenza, decesso del sindaco o del presidente della provincia; Nei casi diversi da quelli previsti per il  decreto di scioglimento si provvede alla nomina  di  un commissario, che esercita le attribuzioni conferitegli con il decreto stesso.

Noi consideriamo  impedimento permanente l inesistenza   di  un importante  Organo comunale quale è la Giunta, in quanto sino ad oggi  ….. non costituito per inadempienza del Sindaco. Noi non abbiamo il dono di conoscere i pensieri del Sindaco ed il Sindaco solo oggi si è espresso (a parole, attendiamo i fatti),…. dicendo che a breve costituirà la giunta…

La nostra richiesta è legittima in quanto  il Sindaco rispetto alle norme dello Statuto si è dimostrato inadempiente, ( avendo superato di gran lunga i famosi 10 giorni ,) comunque  non spetta a noi decidere se accogliere la nostra richiesta di scioglimento  ma agli organi di controllo preposti ai quali abbiamo indirizzato la nostra missiva. .. certo è che se il termine dei 10 giorni se non fosse perentorio la norma non reciterebbe  entro 10 giorno ma aggiungerebbe la clausola “   a  discrezione del Sindaco “. Ci sembra chiaro al momento quindi che a meno che il Sindaco non voglia decidere su certe questioni o autorizzare certe questioni senza alcun organo di controllo non abbia  scelta  e debba nominare la Giunta comunale subito.

Che intanto il Sindaco dimostri con i fatti che non si tratta di “impedimento permanente” della funzione di un Organo comunale, e nomini subito la Giunta Comunale indispensabile per il corretto funzionamento dell’Amministrazione Pubblica. La Giunta Comunale collabora con il Sindaco nell’attuazione degli indirizzi generali decisi dal Consiglio Comunale. Se volessimo fare un paragone con gli organi di governo nazionali potremmo definirla l'”organo esecutivo” del Comune. Le sue decisioni sono prese in modo collegiale attraverso le deliberazioni. La Giunta partecipa alla formazione delle linee programmatiche che il Sindaco presenta al Consiglio Comunale all’inizio del suo mandato e svolge attività propositiva e di impulso nei confronti del Consiglio Comunale per quanto concerne  programmazione, bilanci, pianificazione urbanistica, etc. Sulla base delle indicazioni del bilancio di previsione, elaborato dal Consiglio Comunale, la Giunta definisce il Piano Esecutivo di Gestione, dove sono contenuti gli obiettivi della gestione dei servizi comunali e dove sono fissate le dotazioni finanziarie necessarie al raggiungimento di questi obiettivi, in sintesi, in mancanza della Giunta  il Consiglio comunale non può lavorare ecco perché chiediamo lo scioglimento a meno che il Sindaco non nomini immediatamente la Giunta e, dal momento che il tempo della  la nomina di tale giunta si sta allungando irragionevolmente tanto  che al momento il Sindaco prende le decisioni DA SOLO… vi sembra normale ? il termine dei dieci giorni non è perentorio?

 

Partito Politico Rinnovamento per l’Italia

Il Presidente Graziella Vallelunga detta Paola

Il Segretario Generale Francesco Maurizio Mulino



Commenti

Post nella stessa Categoria