Termini Imerese rientra nei finanziamenti voluti da Matteo Renzi per le scuole

Termini Imerese rientra nei finanziamenti voluti da Matteo Renzi per le scuole
9 luglio 2014

Termini Imerese rientra nel piano di edilizia scolastica che vedrà l’ammodernamento di molti plessi didattici, voluto dal presidente del consiglio Matteo Renzi. Nei mesi scorsi il capo del governo ha lanciato un appello a tutti i sindaci riguardante proprio interventi di edilizia scolastica immediatamente cantierabili. Termini Imerese ha risposto all’appello e adesso si attende comunicazione dalla Ragioneria dello Stato secondo le procedure ordinarie di sblocco del patto per l’anno 2014/2015. I cantieri in corso o che stanno per essere aperti in tutta la nazione sono 404 con un importo medio di circa 1 milione di euro. 244 milioni sono destinati alla realizzazione di edifici nuovi (scuole nuove). Il Cipe ha approvato inoltre, delibere dedicate all’edilizia scolastica riprogrammando Fondi di Sviluppo e Coesione per un valore di 510 milioni complessivi, di cui 400 milioni

Totò Burrafato

Totò Burrafato

destinati a interventi di messa in sicurezza ed agibilità (scuole sicure) e il resto a interventi di decoro e piccola manutenzione (scuole belle). Il comune di Termini Imerese riceverà un finanziamento complessivo di poco meno di centocinquantamila euro. “ La fiducia sull’impegno di Renzi – ha dichiarato il sindaco Totò Burrafato – è stata ben riposta tant’è che, grazie alla sua esperienza di sindaco, ha dedicato le prime azioni di governo all’educazione delle nuove generazioni e agli istituti scolastici. Un’attenzione di chi sa bene cosa vuol dire confrontarsi, quasi quotidianamente, con le criticità derivate da scuole insicure. Noi abbiamo già fatto alcuni interventi, questo finanziamento servirà a completare la messa in sicurezza di tutto il patrimonio scolastico cittadino”.



Commenti

Post nella stessa Categoria