Termini Imerese: naviga su internet mentre si trova agli arresti domiciliari, arrestato dai Carabinieri

Termini Imerese: naviga su internet mentre si trova agli arresti domiciliari, arrestato dai Carabinieri
15 luglio 2014

NICOLOSI Cristian nato a Termini Imerese il 07.11.1991Un giovane pregiudicato termitano, sottoposto agli arresti domiciliari, e sorpreso a navigare su internet, è stato arrestato, contravvenendo  alla prescrizione del divieto di comunicazione impostogli dalla misura cui era sottoposto.

Pertanto venerdì scorso, 11.07.2014, i Carabinieri della Compagnia di Termini Imerese arrestavanoNICOLOSI Christian, classe ’91 in quanto, a seguito di una mirata indagine informatica, ricostruivano le abitudini del giovane arrestato che risultava essere un abituale utilizzatore di internet.

Tra i siti maggiormente visitati vi era il noto social network “Facebook”, dominio sul quale risultavano essere registrati tre profili personali riconducibili al predetto NICOLOSI Christian. Le indagini, durate circa una settimana, permettevano di documentare una fitta rete di messaggi che il giovane pregiudicato scambiava con altri soggetti, molti dei quali pregiudicati locali.

Inevitabile la segnalazione da parte dei Carabinieri alla Procura della Repubblica di Termini Imerese che, condividendo a pieno il quadro indiziario fornitogli, emetteva Ordinanza di custodia in carcere nel confronti del predetto, reo di avere disatteso una delle prescrizioni impostegli da quell’Autorità Giudiziaria.

Il NICOLOSI Christian nel corso della stessa mattinata veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Termini Imerese. Sono ormai molti i casi in cui i soggetti sottoposti agli arresti domiciliari violano le prescrizioni loro imposte, tra cui quella di comunicare con altri pregiudicati, facendolo in via telematica, attraverso i noti social network. Ma anche questa prassi viene ben monitorata dalle Forze di Polizia.



Commenti

Post nella stessa Categoria