I magnifici sette a sala delle Capriate

I magnifici sette a sala delle Capriate
20 luglio 2014

Non stiamo certo parlando del remake del western americano che negli anni sessanta sbancò il botteghino, bensì di un documento firmato dai sette consiglieri che, nel maggio del 2012, furono eletti nelle liste che appoggiavano il sindaco Lapunzina e che oggi sono rimasti al fianco del primo cittadino in un panorama politico non certo esaltante. La maggioranza, infatti, da mesi non esiste più. In un comunicato, che ha tutta l’aria di essere un atto di fede nei confronti del primo cittadino, i consiglieri lanciano un messaggio nel quale si parla di collaborazioni con altri colleghi che ormai sono venute meno. In questo nuovo scenario i sette si dicono pronti a portare avanti, sino al termine del mandato, il programma elettorale. Nel documento, che pubblichiamo a margine nella sua interezza, i consiglieri rivolgono un appello al sindaco invitandolo a proseguire in maniera determinata nell’opera di risanamento e di rilancio della città, spingendo lo stesso alla ricerca di nuove forme di collaborazione con altre realtà politiche interessate al progresso di Cefalù, convergendo anche soltanto su alcuni punti programmatici. Domani intanto si ritornerà in sala delle Capriate e dovrà vedersi se gli alfieri del sindaco si ritroveranno orfani anche del consigliere Barranco, fino ad ora al fianco di Lapunzina, ma non firmatario del documento. Anche la giunta è monca. I cittadini attendono gli sviluppi di una situazione in stallo ormai da fin troppo tempo. In questi giorni, infine, dovrebbe giungere una sentenza del Tar che, se negativa nei confronti della città, potrebbe minare la solidità del piano di rientro e far precipitare la Perla del Tirreno, ancora una volta, verso il baratro del dissesto.

documento maggioranza



Commenti

Post nella stessa Categoria