Il Museo Civico di Castelbuono presenta “Sicilia Bambaataa” di Riccardo Benassi e Nico Vascellari

Il Museo Civico di Castelbuono presenta “Sicilia Bambaataa” di Riccardo Benassi e Nico Vascellari
2 agosto 2014

Il Museo Civico di Castelbuono, in occasione del Festival Ypsigrock 2014, è lieto di presentare la mostra  Sicilia Bambaataa, un progetto di Riccardo Benassi all’interno degli spazi espositivi delle ex-scuderie del Castello dei Ventimiglia, e Untitled (Horizons), una compilation visiva immaginifica di Nico Vascellari, proiettata sulla facciata del Castello durante le serate dei concerti di Ypsigrock Festival 2014.
I due progetti, realizzati in collaborazione con Ypsigrock Festival, sono pensati per connettere l’attività del  Museo Civico con lo spirito di sperimentazione contemporanea audio-visuale che anima il Festival. Sicilia Bambaataa è un progetto site-specific di Riccardo Benassi pensato come un’installazione ambientale e un “paesaggio sonoro” all’interno del Museo. Una lunga moquette si arrotola su se stessa, compie delle volute, scivola sul pavimento accogliendo il pubblico in un ambiente sinuoso. L’artista si relaziona  all’architettura della sala delle ex-scuderie per costruire una serie di “sculture informali” che invadono lo  spazio. Ad accompagnare il percorso del visitatore all’interno dell’installazione ambientale, il “paesaggio  sonoro” all’interno della torre del Castello ripete in loop la registrazione audio dell’arrivo di un nuovo giorno.  Un canto di uccelli, in tre ore di registrazione, va lentamente scemando perché la città si sveglia, e  svegliandosi produce suoni -smog uditivo- che coprono il canto degli uccelli. Tutto ciò avviene nonostante i  volatili aumentino di minuto in minuto per quantità e specie. Lo smog uditivo diventa un pattern che col  risveglio della città diventa progressivamente più insistente e rumoroso: il passaggio di automobili, aerei, ma soprattutto dello scorrere dei treni, dapprima rado, si intensifica trasformando la frequenza animale in un  suono di sottofondo rotto dal frastuono meccanico. Un paesaggio da “ascoltare”: dal tempo della natura, al tempo della modernità, attraverso sonorità che evocano le contraddizioni della società tecnologica e il  rapporto uomo-macchina. Al termine della mostra, il text-work di Riccardo Benassi, parte del progetto  Sicilia Bambaataa commissionato e prodotto dal Museo Civico di Castelbuono – entrerà a far parte della collezione permanente del museo stesso.



Commenti

Post nella stessa Categoria