A Cerda arrestato proprietario di un panificio per furto di energia elettrica

A Cerda arrestato proprietario di un panificio per furto di energia elettrica
18 agosto 2014

All’alba della vigilia di ferragosto, durante lo svolgimento di un servizio finalizzato al contrasto del fenomeno di furto di energia elettrica, i Carabinieri della Stazione di Cerda arrestavano CIVILETTO Antonino di 42 anni, residente a Cerda e proprietario dell’attività commerciale denominata “Panificio da Nino”, ubicata nella locale via Generale Cascino, con l’accusa di furto aggravato ai danni dell’E.N.E.L.

La segnalazione giungeva dal personale specializzato della società di energia elettrica, la quale segnalava i consumi anomali effettuati dall’attività commerciale nell’ultimo anno. Effettivamente i Carabinieri giunti sul posto constatavano la presenza di un magnete posto sul misuratore di energia elettrica. Lo stratagemma aveva alterato il funzionamento del contatore E.N.E.L.installato presso il suddetto esercizio commerciale, permettendo un consumo di energia elettrica ridotto rispetto a quello effettivo, ottenendo di fatto un abbattimento pari al 97 per cento.

Al commerciante veniva contestato il reato di furto aggravato, a causa del quale, in sede di giudizio direttissimo svoltosi nella stessa mattinata, il Tribunale di Termini Imerese convalidava l’arresto e condannava il prevenuto alla pena di quattro mesi pena sospesa ed alla multa di duecento euro.



Commenti

Post nella stessa Categoria