Una nuova possibile minaccia di dissesto a Cefalù

Una nuova possibile minaccia di dissesto a Cefalù
23 agosto 2014

In seguito al ricorso presentato da una società avverso la determina del dirigente ingegnere Duca, che revocava la concessione edilizia per la costruzione di un albergo sul Lungomare, rimasto incompiuto da oltre tre anni, il Tar di Palermo ha emesso il 21 u. s. un’ordinanza, che ha il sapore dell’inconsueto per i termini e i modi usati. Occorre precisare, per giustificare il comportamento dei Giudici, che il comune non si era costituito in giudizio all’udienza del nove maggio scorso, per cui un’eventuale sentenza avrebbe comportato la sua condanna in contumacia. E’ lecito dunque credere che la magistratura abbia voluto evitare il grave nocumento che ne sarebbe derivato per la città e i suoi abitanti che si sarebbero trovati a dover pagare senza essersi potuti difendere. A lasciare intravedere che la conclusione sarebbe stata questa lo dimostrano le richieste di chiarimenti e precisazioni rivolte al municipio, quasi costringendolo a fare il dovere al quale si era invece sottratto, non costituendosi in giudizio. lapunzinaA leggere l’intera ordinanza, soprattutto i punti riguardanti la VAS e la questione relativa alle cosiddette aree bianche, se ne deduce che la condanna del nostro comune sembra già essere prossima ad essere formulata. Se tutto ciò dovesse accadere per Cefalù si aggiungerebbe una nuova ragione per una dichiarazione di dissesto. Si andrebbe quindi nella direzione opposta a quella promessa e predicata dal sindaco Rosdario Lapunzina. La cittadina normanna potrebbe entrare nella storia contabile per essere l’unica a dover patire, oltre al già patito per tre anni, ulteriori 5 anni di stato dissesto, le cui conseguenze si proietterebbero in un tempo futuro, oggi imprevedibile e incalcolabile. In ogni caso il prossimo dicembre, mese in cui è fissata la data della sentenza, qualunque sia l’epilogo della vicenda, quasi certamente a piangere, ancora una volta, saranno i cittadini.



Commenti

Post nella stessa Categoria