L’Asp Palermo si fa in quattro (tappe) per il rilancio dei complessi ospedalieri

L’Asp Palermo si fa in quattro (tappe) per il rilancio dei complessi ospedalieri
26 agosto 2014

Domani partirà il programma di ricognizione, riqualificazione e rilancio dell’assistenza ospedaliera nei presidi della provincia dell’Asp di Palermo. Prima tappa sarà l’ospedale di Petralia Sottana dove lo staff di tecnici  guidato dal direttore dell’Azienda sanitaria Candela, valuteranno sia la qualità dei servizi e gli eventuali interventi strutturali o organizzativi da apportare. Prossime tappe saranno: il 27 agosto l’Ospedale “Cimino” di Termini Imerese, il 28 il “Dei Bianchi” di Corleone e il 2 settembre al “Civico” di Partinico. Entusiasta il direttore Candela che ha spiegato come questi sopralluoghi serviranno a capire le criticità dei complessi e in che modo sarà possibile migliorare l’assistenza ospedaliera affinchè i complessi ospedalieri diventino punti di riferimento efficienti e sicuri. In più saranno ascoltate e valutate richieste e consigli che arriveranno dalla parte della gente. Sarà quindi l’Asp a misura di assistito quella che verrà, cambia il modo di interfacciarsi con la gente che si troveranno sempre più a loro agio nei locali ospedalieri.



Commenti

Post nella stessa Categoria